Cambio Cotal: Peugeot all’avanguardia delle trasmissioni anche nel passato

La Casa del Leone può vantare una lunga tradizione relativa alle trasmissioni per automobili nata nella seconda metà degli anni ’30.

Il recente e tecnologico cambio automatico EAT8 a 8 rapporti che equipaggia molti degli ultimi modelli Peugeot, può vantare un nobile antenato rappresentato dal cambio Cotal, utilizzato nei primi decenni del secolo scorso sull’ammiraglia 402.

Nella seconda metà degli anni Trenta, La Casa del Leone presentò la sua ammiraglia Peugeot 402 che vantava l’utilizzo di un inedito cambio elettromagnetico battezzato appunto Cotal. Si trattava di una incredibile innovazione per quei tempi, anche se destinata a pochi fortunati: questo tipo di trasmissione sarebbe dovuta essere introdotta in maniera progressiva anche sui modelli di fascia più bassa, purtroppo però la guerra scoppiata poco dopo la presentazione della 402 congelò tutti i progetti e il cambio Cotal rimase un’esclusiva della storica ammiraglia francese.

Il cambio Cotal era composto da tre elementi di base: il gruppo cambio vero e proprio; il selettore delle marce (a leva o a “mostardiera”) posizionato dietro al volante; un secondo selettore (di direzione, marcia avanti o retromarcia) fatto a leva o a pomello e posto sul cruscotto o sotto di esso.

Tra i numerosi vantaggi di questo cambio troviamo l’elevata silenziosità e la lunga durata ottenuta grazie a tutti gli accoppiamenti effettuati sempre su piani perpendicolari all’asse motore, in modo da ridurre usura e deformazione dei componenti. Dai dati ottenuti durante test su strada ed in pista, il costruttore è riuscito a dimostrare che le 402 con cambio Cotal permettevano un risparmio di carburante nell’ordine del 25% rispetto ai modelli equipaggiati con cambio meccanico classico.

Peugeot e-208 Guardia di Finanza: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti