Oli e additivi olio: sono più importanti di quanto non si pensi

I lubrificanti e gli additivi per il motore sono un elemento fondamentale per il corretto funzionamento del motore e possono aumentarne l’efficienza generale.

Gli oli lubrificanti sono spesso sottovalutati, ma rivestono un’importanza fondamentale per mantenere in uno stato ottimale il propulsore della nostra auto. L’olio motore, in particolare, permette alle componenti di essere correttamente lubrificate e deve essere cambiato ad intervalli regolari per mantenere inalterata la sua efficacia.

L’olio motore è una miscela che viene utilizzata per tenere lubrificate le varie parti meccaniche del motore di un veicolo. Le principali funzioni dell’olio sono quelle di preservare le varie componenti dall’usura causata dagli attriti interni e mantenerle pulite riducendo i residui, proteggere le superfici più soggette alla corrosione (in particolare per quanto riguarda i materiali metallici) e contribuire a raffreddare il motore.

Dal punto di vista chimico, gli oli motore sono dei prodotti derivati del greggio estratto dal sottosuolo.

La differenza tra le varie tipologie di olio consiste nei processi di raffinazione ai quali vengono sottoposti  e in base a questi ultimi possono essere: minerali, cioè costituiti da processi di raffinazione base che generano dimensioni delle molecole incostanti con relativo aumento dell’attrito; sintetici, cioè ottenuti attraverso processi di raffinazione chimici che permettono di ottenere molecole uniformi con conseguente riduzione dell’attrito e prestazioni superiori a condizioni estreme di temperatura e di pressione; semisintetici, cioè con caratteristiche intermedie tra i primi due, e infine nanotecnologici, cioè sviluppati con l’utilizzo delle nanotecnologie.

D’altra parte, la base idrocarburica può essere di tipo vegetale, come ad esempio l’olio di ricino, oppure rigenerato, ovvero proveniente dagli oli raccolti dai consorzi di oli usati. In questo caso, l’olio motore, dopo un nuovo processo di raffinazione, viene reimmesso sul mercato. Si tratta di un processo dalla forte valenza ambientale, perché consente di risparmiare ogni anno diverse tonnellate di anidride carbonica emessa, ma anche di acqua e di risorse minerali e fossili.

Data l’importanza per il corretto funzionamento del motore, è fondamentale non solo scegliere un olio di elevata qualità ma soprattutto utilizzare degli additivi olio come quelli commercializzati da STP®, che hanno l’obiettivo di mantenere quanto più a lungo possibile le qualità chimiche degli oli motore con conseguente riduzione dei consumi di carburante e perfino delle emissioni nocive. Per migliorare l’efficienza generale è bene anche utilizzare degli additivi per il carburante, che con la loro azione pulente e protettiva contribuiscono a prevenire eventuali danni, ma consentono anche di aumentare le prestazioni e diminuire i consumi.

Altri contenuti
Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti
News

Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.