Rallycross 2018: Peugeot ai piedi del podio in Norvegia

Peugeot archivia l’appuntamento Norvegese del mondiale Rallycross 2018 piazzando due vetture sotto il podio. Difficoltà, invece, per Sebastien Loeb.

Si è chiuso in chiaroscuro per Peugeot il quinto appuntamento del Campionato del Mondo FIA Rallycross 2018 disputato nel fine settimana in Norvegia, sul difficile circuito di Hell.

La vittoria è andata a Johan Kristofferson e alla sua Volkswagen Polo R, mentre le due Peugeot 208 WRX dei fratelli Hansen sono arrivati ai margini del podio, con Kevin classificatosi quarto e Timmy subito dietro a chiudere la top 5. Delusione, invece, per Sebastien Loeb, che nella gara scandinava ha fallito la qualificazione in finale interrompendo così la sua striscia di quattro podi consecutivi.

Bruno Famin, Direttore di Peugeot Sport, ha commentato l’appuntamento scandinavo dicendo: “È stato un weekend difficile. Avevamo la velocità, ma non in termini di prestazioni pure. Eravamo lì a lottare testa a testa contro le auto più veloci e i team più esperti ma, nella finale, per la prima volta dall’inizio della stagione, non siamo arrivati sul podio. Non eravamo poi così lontani. Siamo arrivati 4° e 5° con un’ottima prestazione del nostro giovane pilota, Kevin Hansen. Abbiamo commesso un errore in una delle qualifiche con Sebastien Loeb, che ci è costato tantissimo. Nel rallycross gli errori non si pagano 1, bensì 2 e persino 3 volte. Con la penalità di Seb abbiamo perso molti punti nelle qualifiche, il che ci ha portato ad una cattiva posizione di partenza nella semifinale e non ci ha permesso di accedere alla finale. Timmy Hansen è stato ancora una volta molto veloce questo weekend. Ha vinto la sua semifinale ma poi alla partenza si è toccato con altri concorrenti, il che gli ha fatto perdere molto tempo ed è finito solo 5°. È andata così. Fa parte delle incertezze dell’automobilismo. Tra gli aspetti positivi, l’affidabilità della Peugeot 208 WRX è stata perfetta. Adesso guardiamo alla prossima gara in Svezia a fine mese, in cui contiamo di fare molto meglio”.

La crescita di Kevin Hansen può essere letta con soddisfazione della squadra francese, anche in virtù dell’ottavo posto nella classifica generale conquistato dal giovane pilota svedese. Di altro tenore, invece, il bilancio di Sebastien Loeb, che ha parlato ai cronisti dell’appuntamento di Hell ammettendo: “È stato un weekend difficile. Torniamo a casa con 13 punti, non è certo un risultato straordinario. Abbiamo perso molto nella Q3 quando non abbiamo fatto il joker lap: abbiamo perso punti e posizioni in classifica generale. Il mio spotter si è dimenticato di dirmi di fare il joker lap. Nella vita di uno spotter, questo può succedere una volta, ma adesso non dovrebbe succedere più! Non è grave, dovremo fare meglio la prossima volta. Tutta la squadra ha lavorato sodo sin dall’inizio della stagione. A parte questo, avevamo un buon ritmo. Ovviamente non era facile rimanere davanti, ma eravamo nel gruppo di testa. Adesso dobbiamo concentrarci sulla prossima gara in Svezia e sulle sessioni di prove previste con la vettura configurata con le nuove regolazioni tecniche. Andiamo avanti!”.

Il Team Peugeot Total è adesso secondo in classifica generale, a conferma del buon rendimento della 208 WRX al suo primo anno nel programma ufficiale nel mondiale Rallycross. Il Leone ha comunque annunciato l’arrivo di nuove evoluzioni tecniche che saranno introdotte nel prossimo appuntamento a Holjes, in Svezia, dove la compatta francese potrebbe avere una marcia in più necessaria mantenere le distanze dai concorrenti.

Peugeot 208 2022: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti