Citroen: è tutto pronto per il rally del Portogallo

Meeke è quarto nello shakedown ed è ottimista in vista della gara che partirà dopo la cerimonia d’apertura a Guimaraes.

Come in ogni rally che si rispetti, anche in Portogallo i passaggi cronometrati prima della gara sono fondamentali per i team in quanto consentono di raccogliere preziose indicazioni in vista della competizione ufficiale.

Ebbene, la Citroen ha ben figurato nello shakedown lungo 4,6 chilometri con cui ha potuto convalidare le nuove scelte delle regolazioni già sperimentate la domenica nel Rally d’Argentina. In questo modo si spiega la presenza nelle posizioni di alta classifica di Kris Meeke che ha concluso con il quarto tempo.

Meno entusiasmante la prestazione di Mads Ostberg, che ha dalla sua il fatto di essere ancora in fase di affiatamento con la C3 WRC su terra; inoltre, l’inevitabile peggioramento della superficie non gli ha permesso di andare oltre l’undicesima posizione. Mentre Craig Breen ha lavorato sodo sul set up non andando oltre la tredicesima posizione.

Non resta che attendere la cerimonia di partenza che si terrà a Guimaraes, città nella regione Nord di Porto, patrimonio mondiale dell’Unesco e tradizionalmente considerata la culla della nazione portoghese. Infatti, successivamente si inizierà a fare sul serio con una super speciale sul circuito di Lousada. La prima tappa vera e propria invece i piloti Citroen Kris Meeke, Craig Breen e Mads Ostberg l’affronteranno rispettivamente in sesta, decima e dodicesima posizione di partenza.

Dalle parole di Meeke traspare ottimismo: “questo shakedown ci ha permesso di verificare alcune idee di set up che avevamo in mente, e da questo punto di vista è stato utile. Anche se non rappresenta in pieno ciò che ci attende nel weekend, sono contento del ritmo che ho tenuto e non vedo l’ora di partire”.

Nuova Citroen C3 2020: immagini ufficiali inedite Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021
News

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.