Il Gruppo PSA e Huawei presentano il loro primo veicolo connesso

La nuova DS 7 Crossback sfrutta la nuova piattaforma CVMP capaci di offrire una vasta e utilissima serie di servizi connessi.

La nuova DS 7 Crossback lanciata questo mese sul mercato cinese è il primo veicolo del Gruppo PSA a poter vantare l’uso della CVMP (Connected Vehicle Modular Platform) nata dalla piattaforma IoT di Huawei, OceanConnect.

Questa piattaforma mette a disposizione una serie di funzioni connesse come la navigazione GPS, il riconoscimento vocale e un portale di servizi connessi proposti direttamente sullo schermo dell’impianto di infotainment. Risulta inoltre possibile accedere in remoto ad alcune funzionalità ed informazioni relative al veicolo – come ad esempio lo stato di manutenzione del veicolo, la cronologia degli spostamenti e le modalità di guida – attraverso l’utilizzo del proprio smartphone. Tutte queste funzionalità saranno implementate nel prossimo futuro da altri servizi dedicati a privati e gestori flotte, tra cui aggiornamenti software le funzioni di diagnosi del veicolo, l’assistente personale e tanto altro ancora.

“Con la nuova piattaforma, che permette di collegare il veicolo al mondo dell’Internet of Things, Groupe PSA arricchisce la proposta di servizi e facilita la mobilità di tutti i suoi clienti” ha dichiarato Jean Leflour, SVP Connected Vehicle & Services Architecture Strategy, Groupe PSA che ha aggiunto: “Oggi, con Huawei, brand sinonimo di innovazione, siamo lieti di presentare il primo frutto della nostra collaborazione e di offrire un’esperienza inedita grazie alla CVMP. DS 7 Crossback è il primo veicolo a proporre questa piattaforma, che nasce da un lavoro di squadra e che in futuro sarà proposta su tutti i veicoli del Gruppo”.

Altri contenuti
Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti
News

Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.