Volkswagen I.D. R Pikes Peak: aspettando il debutto

Il prototipo sviluppato dalla Divisione sportiva di Wolfsburg che ambisce al primato nella “Race to the Clouds” sarà svelato ad Alès, città natale di Romain Dumas, il driver transalpino che la porterà in gara.

È fissata per questa domenica (22 aprile), ad Alès, cittadina francese occitana nel Dipartimento del Gard, la presentazione ufficiale di Volkswagen I.D. R Pikes Peak, il prototipo ad alimentazione 100% elettrica sviluppato da Volkswagen Motorsport in previsione della partecipazione alla Pikes Peak, la “Race to the Clouds” che si svolgerà nel weekend del 24 giugno in Colorado.

Della vettura totalmente “emission-free” che il colosso di Wolfsburg ha progettato in vista del suo rientro in chiave ufficiale alla corsa in salita che si snoda lungo il 19,99 km, immerso nella catena delle Montagne Rocciose vicino a Colorado Springs su un dislivello di 1.440 m e con l’arrivo posto ad una quota di 4.300 m, ci eravamo occupati a più riprese. Le prime notizie erano state diffuse dai vertici VW nella seconda metà di ottobre 2017. Nelle scorse settimane si sono, poi, avvicendati i primi teaser e, infine, l’annuncio del “volante” ufficiale: l’esperto Romain Dumas, tre volte vincitore alla corsa in salita del Colorado e campione mondiale Endurance 2016. E saràproprio nella città natale del campione transaplino, appunto Alès, che domenica verrà tolto il velo a Volkswagen I.D. R Pikes Peak 2018.

Nel frattempo, Volkswagen rilascia nuovi teaser di anteprima del prototipo che il 24 giugno affronterà i 20 km sterrati della cronoscalata: le immagini confermano, nel complesso, l’accurato progetto di engineering alla base dell’”operazione Pikes Peak” affrontata dai “piani alti” di Wolfsburg ed affidata alla Divisione sportiva VW: un programma quanto mai ambizioso dal punto di vista delle nuove strategie di progressiva elettrificazione per Volkswagen, essendo la I.D. R Pikes Peak stata progettata con l’obiettivo di promuovere, da un lato, la nuova lineup 100% elettrica I.D. attesa in produzione, negli stabilimenti di Zwickau, da fine 2019 (la “compatta” Volkswagen I.D., il minibus I.D. Buzz che recentemente è stato dichiarato “erede concettuale” del Maggiolino, il SUV I.D. Crozz e la recentissima berlina di alta gamma I.D. Vizzion esposta al Salone di Ginevra 2018); dall’altro, fissa un ulteriore tassello nella sinergia tra Volkswagen R e Volkswagen Motorsport.

I dati tecnici del veicolo saranno resi noti nelle prossime ore: per il momento, Sven Smeets, numero uno di Volkswagen Motorsport, punta i propri riflettori sull’impegno – sportivo e di immagine – che il “programma I.D. R Pikes Peak” è chiamato a sostenere, anche nei confronti della diretta concorrenza “a zero emissioni”: “La I.D. R Pikes Peak costituisce una sfida fra le più eccitanti per noi: ci darà modo di dimostrare le potenzialità della propulsione elettrica nelle condizioni di impiego più impegnative. E con l’obiettivo di segnare un nuovo record di categoria”. Primato che, a titolo di cronaca, appartiene al prototipo e0 PP100 del campione neozelandese Rhys Millen, che alla “Race to the Clouds” 2016 fece segnare il tempo di 8’57”118. Cifre che, contrariamente alle “tradizionali” cronoscalate su asfalto, vanno lette tenendo conto di un impegno in più: la Pikes Peak è una cronoscalata da affrontare in un’unica manche, anziché su due. Ciò vuol dire che team, scuderie e piloti avranno a disposizione un solo colpo in canna per fare il “colpaccio”.

Volkswagen I.D. R Pikes Peak 2018: nuovi teaser ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti