Citroen: con la E-Mehari al Rally Aïcha des Gazelles

La Casa francese protagonista della gara in Marocco con una vettura ad impatto zero testata già sul percorso del rally raid nel 2017.

La Citroen E-Mehari non è solo l’erede di una vettura iconica che ancora è in grado di affascinare per il concetto di libertà che è insito nelle sue linee sbarazzine, ma è un’auto elettrica e quindi in linea con il nuovo concetto di mobilità che si sta diffondendo.

Ebbene, adesso questa vettura unica nel suo genere prenderà parte al Rally Aïcha des Gazelles, in Marocco in una nuova categoria 100% elettrica, denominata “EGazelles”, che rappresenta una novità assoluta nel mondo del rally raid. Se la vedrà con 6 auto concorrenti, ma già lo scorso anno è stata utilizzata per testare questo genere di veicoli sul percorso.

La vettura del Double Chevron sarà condotta dall’equipaggio composto da Alexandra Rozlozny ed Elizabeth Roux, originarie del sud della Francia. Lo scopo è quello di dimostrare che il motore elettrico merita un posto nelle gare automobilistiche, al pari delle altre vetture. L’aspetto interessante è che le due protagoniste dovranno vedersela con la gestione dell’autonomia oltre che orientarsi sul tracciato di gara.

Per ricaricare la E-Mehari utilizzeranno il sole del deserto che alimenterà 18 pannelli fotovoltaici. Fortunatamente, le batterie a polimeri di litio non risentono delle condizioni climatiche e sono composte esclusivamente da materiali non inquinanti. Inoltre, a fine vita, i componenti delle stesse vengono riciclati oppure valorizzati.

Citroen aiuterà l’equipaggio fornendo elementi strutturali rinforzati e pezzi di ricambio, oltre che un aiuto tecnico per l’ottimizzazione dell’autonomia della E-Mehari.

 

 

Citroen E-Mehari Art Car, le immagini Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021
News

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.