DS E-Tense FE 19: i primi passi a Satory

La nuova monoposto del team DS ha percorso i primi chilometri ed è pronta alla rivoluzione prevista nella Formula E durante la prossima stagione.

Novità interessanti bollono in pentola nella Formula E del prossimo futuro; infatti, la disciplina 100% elettrica metterà una marcia in più già dalla prossima stagione. Così, non è un mistero che la DS E-TENSE FE 19 con un motore da 250 kW ed una batteria da 54 kWh potrà correre un intero E-Prix senza dover ricorrere al cambio di monoposto come avviene attualmente.

Ma non è tutto, perché con la quinta stagione del campionato debutta anche il sistema di frenata brake-by-wire e il recupero dell’energia sarà possibile fino a 250 kW. Chiaramente, il team DS ha lavorato sodo per farsi trovare pronto con la DS E-TENSE FE 19 che ha girato nella sede della squadra a Satory.

“Qualche giorno dopo i primi test ufficiali delle Formula E che saranno in gara nella quinta stagione, siamo molto felici di vedere la DS E-TENSE FE 19 in azione alla nostra sede di Satory”. Ha dichiarato Xavier Mestelan-Pinon, Direttore di DS Performance. “Tutti gli organi della monoposto erano già stati testati su banco. Ora invece è stata assemblata, ed è finalmente operativa. Il primo avviamento è stato un grande momento per tutto il team tecnico. Sono istanti che rimarranno indelebili nella nostra memoria”.

Il battesimo della DS E-TENSE FE 19 è stato propedeutico al lancio di una nuova gamma di veicoli elettrificati per DS Automobiles a cominciare dalla DS 7 CROSSBACK E-TENSE 4×4 dotata di un sistema E-TENSE, di un motore benzina e di due motori elettrici, per una potenza massima di 300 cavalli.

Altri contenuti
Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti
News

Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.