Auto storiche: la Fiat 525 SS al Concours d’Elégance Trofeo Salvarola Terme

L’evento che si terrà il prossimo weekend nel cuore della Motor Valley vedrà la presenza, sotto le insegne del Registro Italiano Fiat, della cabriolet “Supercompressa” disegnata da Mario Revelli di Beaumont.

Anche le Fiat storiche nella Motor Valley: un incontro fra eccellenze dell’industria automobilistica italiana nelle terre-simbolo della passione per i motori e conferma per un settore, quello delle auto d’epoca, sempre più presente nella cultura collettiva tanto da richiamare le stesse Case auto in forma “ufficiale”. È la filosofia alla base del Concours d’Elégance Trofeo Salvarola Terme, “big event” dedicato agli appassionati di motorismo vintage, in programma venerdì 17 e sabato 18 marzo nella cornice delle Terme della Salvarola, a Sassuolo (Modena).

Il Concours d’Elégance Trofeo Salvarola Terme 2018, diciannovesima edizione della kermesse organizzata da Terme di Salvarola in collaborazione con Terra delle Rosse, Museo Ferrari Maranello, Museo Casa natale Enzo Ferrari Modena, Registro Fiat Italiano, ACI Modena con il patrocinio del Comune di Maranello, sarà aperto alla partecipazione di auto storiche di grande prestigio costruite fino al 1975.

Fra queste, una rappresentanza di modelli Fiat d’epoca: da segnalare la presenza – seppure “fuori concorso” – di una special guest di particolare rilievo: la Fiat 525 SS del 1931, cabriolet disegnata da Mario Revelli di Beaumont e costruita fra il 1929 e il 1931 dai battilastra del Reparto Carrozzerie Speciali del Lingotto, e considerata da molti connoisseur di “veterane” come una delle auto italiane più belle fra quelle prodotte a cavallo tra gli anni 20 e gli anni 30: un giudizio che il magazine statunitense Automobile Quarterly confermò e rimarcò, definendola “Una delle cinque autovetture più belle di tutti i tempi”. Non a caso, la silhouette della lussuosamente sportiva Fiat storica è stata scelta dagli organizzatori del Concours d’Elégance Trofeo Salvarola Terme 2018 per l’illustrazione della locandina dell’evento.

Sotto una carrozzeria ispirata al corpo vettura della Fiat 525S (dalla quale derivano alcune componenti meccaniche, fra cui le sospensioni ad assale rigido e gli ammortizzatori idraulici), la rarissima 525 SS fu oggetto di un ampio ventaglio di modifiche: impianto frenante maggiorato, un nuovo gruppo trasmissione e, relativamente all’unità motrice a sei cilindri in linea “supercompressa” (da cui la sigla “SS”), una elaborazione che le permise di raggiungere una cilindrata di 3.739 cc ed una potenza massima di 88,5 CV a 3.350 giri/min: valori che consentivano alla elegante spider sportiva Fiat una velocità massima nell’ordine di 120 km/h. Fra i successi sportivi ottenuti nella stagione 1930, la vittoria alla Coppa delle Alpi ed alla Coppa delle Venezie.

La Fiat 525 SS “regina fra le regine” al Concours d’Elégance Trofeo Salvarola Terme 2018 fa parte della collezione FCA Heritage, Divisione di Fiat-Chrysler Automobiles costituita con l’obiettivo di tutelare e promuovere il patrimonio storico dei marchi italiani FCA: la vettura, oggetto di un meticoloso restauro finalizzato al debutto nella ventiduesima edizione della Vernasca Silver Flag (2017) e, immediatamente dopo, al Concorso di Eleganza per Automobili Parco del Valentino, fa bella mostra di se al Centro Storico Fiat di Torino. Si tratta, dunque, di una vettura “viva”, più che uno statico “cimelio da museo”, secondo una felice consuetudine che da tempo anima i vertici delle principali Case auto e i curatori dei relativi Registri storici e delle collezioni di auto d’epoca.

Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino: le immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti