F1: Mercedes presenta la W09 EQ Power+

A Silverstone si è tenuto lo shakedown di presentazione della nuova monoposto della Stella a Tre Punte. Di nuovo, all’esterno, oltre ad una inedita livrea sulle “pance” c’è soltanto l’Halo.

Ad un mese esatto dall’inizio della stagione F1 2018, Mercedes ha tolto il velo alla monoposto chiamata a difendere i titoli conquistati nel 2017 e le tre precedenti “corone” iridate. Il claim con il quale i vertici motorsport della Stella a Tre Punte (forti di ben 63 vittorie sulle ultime 79 gare disputate) presentano la F1 W09 EQ Power+ è sintomatico di un concetto che va oltre la classica monoposto: “More than a machine”, ovvero “più di un’auto”.

Una dichiarazione-slogan che sottende molte novità, tecniche ma anche stilistiche. E, riguardo alla sigla di progetto, c’è quell’”EQ Power+” che proietta il powertrain ibrido della monoposto Mercedes verso un progressivo avvicinamento (reciproco) alle nuove tecnologie automotive dedicate alla nuova, e futura, produzione di serie anticipata dalla immaginifica concept Mercedes-AMG Project One che fece bella mostra di se al Salone di Francoforte 2017.

Teatro del “vernissage” di Mercedes F1 W09 EQ Power+, il “filming day” che si è svolto in queste ore a Silverstone, sessioni “a porte chiuse” utilizzate dai team iscritti alla massima Formula per i primi giri di pista “promozionali” delle vetture.

Dal punto di vista aerodinamico, le linee della nuova F1 W09 richiamano quelle della scorsa stagione: una continuità di engineering che, almeno in questa prima fase pre-campionato, ci si aspettava, tenuto conto del fatto che attualmente le regolamentazioni FIA sono poco modificate in rapporto al 2017. Si nota, come già avvenuto in questi giorni con le altre presentazioni, il ricorso alla “barriera” Halo di protezione per la testa del pilota; da notare anche l’assenza di appendici aerodinamiche in corrispondenza dell’impianto di scarico.

Ai box di Silverstone, erano presenti sia il team principal Toto Wolff che Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. È quiest’ultimo, il driver che ha fatto compiere alla nuova Mercedes F1 W09 EQ Power+ lo shakedown sullo storico tracciato di oltremanica: “Mi sento particolarmente emozionato – rivela il ventottenne driver finlandese che quest’anno affronterà la sesta stagione in F1 e la seconda nelle fila Mercedes – Per quest’anno, il mio obiettivo è di mettere a frutto ciò che ho appreso l’anno scorso”.

Dal canto suo, il quattro volte campione del mondo Lewis Hamilton giudica la nuova monoposto della Stella a Tre Punte “Ulteriormente affinata, soprattutto dal punto di vista tecnologico”. Una dichiarazione che invita il responsabile Powertrain del team, Andy Cowell, a confermare che “Il nostro impegno principale è consistito nell’adeguare la durata delle power unit in modo da avere a disposizione tre motori e due moduli eRS per tutta la stagione”.

Toto Wolff riconosce che “Quest’anno la sfida sarà più accesa: anche se nel 2017 avevamo sviluppato la monoposto migliore e più veloce del lotto, tuttavia non è stato affatto semplice portare a casa i due titoli”. Il riferimento è, comprensibilmente, rivolto alle monoposto Ferrari, presentate a Maranello nelle stesse ore e candidate al ruolo di main competitor nei confronti della Stella a Tre Punte sviluppata a Brackley.

Mercedes W09 EQ Power+ F1 2018: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti