Mopar Connect: i nuovi servizi multimediali disponibili anche aftermarket

Al debutto in queste settimane sulla gamma Fiat 500 Mirror, il “pacchetto” di funzionalità a controllo remoto Mopar Connect presto debutterà come accessorio aftersales.

L’evoluzione nell’aftermarket automotive non riguarda esclusivamente lo sviluppo di accessori per caratterizzare ulteriormente l’immagine di una vettura: le divisioni specializzate nella realizzazione di servizi e componenti post-vendita spostano, ora, i propri riflettori anche sulle possibilità offerte dal settore multimediale e di auto connessa.

Ne è un esempio Mopar, Official Service partner per FCA-Fiat  Chrysler Automobiles, che sviluppa e gestisce i servizi connessi per la lineup di modelli dell’asse Torino-Detroit: un portafoglio hi-tech che fa affidamento a dispositivi telematici, schermi touch, App specifiche e siti Web, tutti sviluppati con l’obiettivo di migliorare l’esperienza di guida e la gestione del veicolo attraverso funzionalità digitali come navigazione, intrattenimento, sicurezza e protezione.

Nelle scorse settimane, la attuale produzione FCA si è ampliata con il debutto della gamma Fiat 500 Mirror a tecnologia UConnect Link, il cui obiettivo strategico si concretizza nelle funzionalità hi-tech presenti a bordo, come al momento della presentazione aveva sottolineato Luca Napolitano, responsabile Fiat per i mercati EMEA: “La filosofia di progetto risponde all’interfaccia dello smartphone con il display infotainment da 7”, in modo da poter utilizzare le proprie App mentre si guida in tutta sicurezza”.

A bordo di Fiat 500 Mirror (la gamma del nuovo allestimento hi-tech si articola sulle versioni Fiat 500, Fiat 500X e Fiat 500L, proposte in vendita a partire da 16.200 euro) è presente, al debutto assoluto nella gamma FCA, il nuovo set Mopar Connect, rivolto alla sicurezza ed ai controlli del veicolo da remoto, attraverso la propria integrazione con i servizi my:Car (con nuove funzionalità), my:Assistant e my:Remote Control; e con i serevizi connessi UConnect LIVE (fra i quali ci sono eco:Drive, Jeep Skills e TomTom LIVE).

La presenza Mopar Connect nell’equipaggiamento di bordo (anche come accessorio: è, quest’ultima, una fase di “lancio” che Mopar sta attualmente completando, ad arricchire la gamma post-vendita e che presto sarà disponibile per i modelli FCA già in circolazione) risulta quindi utile per soddisfare le esigenze di differenti tipologie di clientela: dai privati all’utenza business, come imprenditori, liberi professionisti o società che possiedono flotte di veicoli aziendali. A questi ultimi, offre un pacchetto completo di Fleet Management, per monitorare e gestire con la massima sicurezza ed efficacia il parco auto.

In più, l’assortimento di funzionalità integrate nel “pacchetto” Mopar Connect offre al cliente ulteriori servizi, tutti attivabili attraverso l’applicazione Uconnect LIVE: assistenza stradale anche in caso di incidente o la localizzazione del veicolo a seguito di furto – Mopar Connect invia una richiesta immediata fornendo supporto nell’attivazione dei soccorsi; stessa dinamica in caso di furto: il dispositivo rileva lo spostamento del veicolo senza chiave inserita, attiva l’assistenza e invia un messaggio alla centrale operativa, che provvederà a contattare il cliente – e la possibilità di utilizzare da remoto funzioni quali il comando di blocco e sblocco delle porte, il superamento di una determinata velocità o l’uscita da una zona di riferimento in precedenza delimitata sulla mappa, così come l’individuazione del posizionamento del veicolo in sosta e alcune informazioni relative ai parametri d’uso della vettura (carica della batteria, pressione degli pneumatici, livello del carburante), questi ultimi visualizzabili in tempo reale dall’utente: in questo modo, Mopar Connect avvisa il cliente qualora siano necessari interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria come, ad esempio, il ripristino del livello batteria o il cambio dell’olio.

Fiat 500, 500L e 500X Mirror: stile e connettività Vedi tutte le immagini
Altri contenuti