Dakar 2018: trionfa Sainz su Peugeot 3008 DKR Maxi

La Dakar 2018 si conclude dopo 9.000 chilometri tra Perù, Bolivia e Argentina con la vittoria di Carlos Sainz e Lucas Cruz a bordo della Peugeot 3008 DKR Maxi.

La Dakar 2018, edizione numero 40 è arrivata al termine dopo oltre 9.000 chilometri tra percorsi impervi, deserto, fango, polvere e vette altissime, attraverso Perù, Bolivia e Argentina. Al traguardo di Cordoba, dopo una speciale di 119 chilometri, il 55enne Carlos Sainz e il suo copilota Lucas Cruz hanno trionfato in questo magnifico Rally-Raid. Si tratta del secondo successo personale del pilota spagnolo, che già aveva vinto alla Dakar nel 2010. L’equipaggio spagnolo porta alla vittoria anche il team Peugeot Total, che per la terza volta consecutiva riesce a conquistare la Dakar, stavolta grazie alla efficiente e veloce Peugeot 3008 DKR Maxi. Peugeot si è dimostrata una vera forza di questa Dakar, tanto da vincere ben 7 speciali su 13, e con tutti gli equipaggi a disposizione. Sainz e Cruz hanno vinto la sesta e la settima speciale, prendendo il comando della corsa durante la tappa maratona, senza più abbandonarlo.

La sfortuna ha invece condizionato la corsa di Stephane Peterhansel e Philippe Cottret che sono giunti quarti in classifica generale, nonostante le tre speciali vinte con la Peugeot 3008 DKR Maxi. Ci sono stati due momenti decisivi in negativo durante la loro corsa. Il primo nella tappa 7, quando l’equipaggio francese ha dovuto deviare per evitare un quad fermo in mezzo alla pista e ha distrutto la sospensione posteriore sinistra su una pietra nascosta. Il secondo all’inizio della tappa 13, quando i detentori del titolo sono rimasti impigliati in un albero che ha danneggiato lo sterzo, strappando una bielletta.

Despres/Castera hanno avuto molte difficoltà e un incidente ha condizionato la loro classifica. Da quel momento hanno fatto gli angeli custodi di Sainz/Cruz e Peterhansel/Cottret. Sebastien Loeb invece ha dovuto abbandonare la corsa anzitempo, quando alla quinta tappa la sua Peugeot 3008 DKR si è insabbiata e il suo copilota Daniel Elena è rimasto vittima di una incrinatura del coccige che ha costretto l’equipaggio al ritiro definitivo. Si è trattato comunque del canto del cigno di Peugeot nelle Dakar, poiché il prossimo anno il Leone non parteciperà all’evento, spostando le sue forze verso il campionato WRX.

Bruno Famin, il direttore di Peugeot Sport ha commentato così la vittoria della Dakar numero 40: “Peugeot conclude il suo programma Dakar nel migliore dei modi, con una splendida vittoria di Carlos Sainz / Lucas Cruz e della PEUGEOT 3008DKR Maxi in un’edizione della Dakar che rimarrà nella storia. 3 vittorie di seguito in una prova così complicata sono un risultato eccezionale che si deve sia a una tecnica ai massimi livelli sia ad uno spirito di squadra infallibile. Siamo particolarmente contenti della vittoria di Carlos e Lucas che hanno condotto una gara davvero straordinaria. Sono riusciti a schivare tutte le insidie! Carlos si è impegnato tantissimo sin dall’inizio di questo progetto Dakar… E’ formidabile che possa essere ricompensato così. La PEUGEOT 3008DKR Maxi, con tre delle quattro vetture al traguardo della corsa più difficile di questo decennio, ha dimostrato la sua superiorità tecnica senza mostrare debolezze. E’ un’enorme soddisfazione per tutta la strada e un grande motivo di orgoglio per Peugeot”.

Carlos Sainz parla della sua vittoria in questa durissima Dakar: “Per me è stato un rally durissimo. E’ probabilmente la Dakar più difficile che abbia
mai disputato, anche considerando le due che ho corso in Africa. Gli organizzatori hanno preparato davvero un percorso complicato. Ci sono state talmente tante tappe faticose! Anche quelle due che hanno preceduto il traguardo sono state terribili. Il Perù è stato complicato. Ovviamente è molto gratificante per me e Lucas vincere una gara così difficile. Lo è anche per tutta la squadra PEUGEOT che ha fatto un lavoro straordinario in tutto questo programma Dakar. La Peugeot 3008DKR Maxi è forse la vettura migliore che abbia mai guidato nel rally-raid. Grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto in questo progetto e grazie a Peugeot Sport”.

La classifica generale al termine della corsa:

    • 1. Carlos Sainz (ESP) / Lucas Cruz (ESP), PEUGEOT 3008 DKR Maxi, in 49 h16min18s
    • 2. Nasser Al Attiyah (QAT) / Matthieu Baumel (FRA), Toyota 4WD, +43min40s
    • 3. Giniel de Villiers (ZAF) / Dirk von Zitzewitz (ZAF), Toyota 4WD, +1h 16min41s
    • 4. Stéphane Peterhansel (FRA) / Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 3008DKRMaxi, +1h 25min29s
    • 5. Jakub Przygonski (POL) / Tom Colsoul (BEL), Mini 4WD, +2h 45min24s
    • 6. Khalid Al Qassimi (ARE) / Xavier Panseri (FRA), Peugeot 3008DKR Maxi, +4h20min58s

Altri contenuti