Dakar 2018: al via l’edizione numero 40

Il 6 gennaio parte da Lima la 40esima edizione della Dakar. La prima tappa porterà gli equipaggi da Lima a Pisco, in Perù. La corsa terminerà il 20 gennaio a Cordoba, in Argentina.

E’ la corsa raid più famosa al mondo, nella quale sono state scritte pagine epiche delle due e quattro ruote e in cui molti dei suoi protagonisti sono diventati eroi per gli appassionati degli sport a motore. Oggi non si chiama più Parigi-Dakar e il percorso non si svolge più tra le pericolose e affascinanti strade del continente africano, ma avrà luogo in Sud America mantenendo però intanto il fascino e l’appeal che da sempre contraddistingue la Dakar. L’edizione 2018 sarà la numero 40 e avrà come base di partenza Lima, Capitale del Perù, per estendersi fino a Cordoba in Argentina lungo un percorso di oltre 9000 chilometri.

Il via ci sarà in data 6 gennaio per concludersi in definitiva il 20 gennaio dopo un totale di 14 tappe. Sono 525 i partecipanti a questa corsa nella quale i grandi favoriti sono gli uomini di Peugeot, che hanno dominato le ultime due edizioni. Potrebbe essere il canto del cigno, perché probabilmente il prossimo anno la squadra francese non si presenterà. Il favorito numero 1 è quindi Stephane Peterhansel, che dovrà guardarsi dai due pluricampioni di rally Sebastien Loeb e Carlos Sainz suoi compagni di team a bordo della Peugeot 3008 DKR.

Il 6 gennaio partirà la corsa con una prima giornata che è a tutti gli effetti un riscaldamento, ma da non sottovalutare. Saranno solamente 31 i chilometri di speciale sui 273 complessivi. Partenza, come anticipato, da Lima per giungere a Pisco nella quale si terrà una cronometro circolare. I piloti saggeranno subito le condizioni del manto sabbioso al 100%, elemento che potrebbe facilmente trarre in inganno i piloti meno esperti. Al via nella capitale peruviana vedremo una sfilata di 105 auto (side-by-side compresi), 42 camion e 190 moto/quad, fra i quali ci saranno anche tre team italiani: Marco Piana e Stefano Marrini che corrono con Toyota e Eugenio Amos che prenderà parte alla corsa con un Buggy di Ford.

Premiazione Dakar 2017 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti