Dakar 2018: manca poco all’inizio della 40esima edizione

La maratona automobilistica più dura al mondo entra nel vivo nella giornata di oggi con le verifiche che si terranno a Lima.

Da oggi la Dakar 2018 inizia a muovere la sua grandiosa macchina organizzativa con le verifiche che scattano alle ore 10 a Lima, dopo di che, alle 14, anche il Village Dakar aprirà le sue porte e sarà a disposizione del pubblico fino al 5 gennaio.

La corsa vera e propria partirà il 6 gennaio con la prima tappa che andrà da Lima a Pisco per un totale di 272 km, e ci sarà la possibilità di iniziare a prendere confidenza con le tanto temute ed affascinanti dune in una prova speciale di 31 km.

Saranno 14 le tappe totali che porteranno la carovana da Lima fino all’Argentina per un totale di 9000 km ma questa 40esima edizione segnerà anche uno spartiacque regolamentare. Infatti, dal prossimo anno tutte le vetture dovranno essere a 4 ruote motrici e saranno spinte da un motore a benzina.

Così, il prossimo anno non ci sarà spazio per la vincente Peugeot 3008 DKR, che quest’anno correrà nell’evoluzione Maxi e si annuncia molto competitiva. Vedremo se la Casa del Leone continuerà a far parte delle squadre che prenderanno parte alla Dakar nel 2019, ma intanto c’è quella attuale da correre e da vincere.

Così, per non sbagliare, la Peugeot scende in campo con il vincitore delle ultime due edizioni, Stéphane Peterhansel, con un veterano del calibro di Carlos Sainz, con la leggenda dei rally Sébastien Loeb, 9 volte campione del mondo, e con Cyril Despres che ha conquistato la Dakar in moto in 5 occasioni.

Altri contenuti
Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti
News

Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.