Citroën C3 R5 proseguono gli sviluppi della vettura

Proseguono i test per lo sviluppo della innovativa Citroën C3 R5. La vettura alla sua prima apparizione ha suscitato già molta curiosità.

La Citroën C3 R5 ha preso parte al Rally du Var come vettura zero, non da classifica, ma ha fatto un buon test di prova per sviluppare la vettura che correrà nel mondiale nella stagione seguente. A bordo della C3 R5 Yoann Bonato e Benjamin Boulloud hanno potuto conoscere e approfondire la situazione durante le tre tappe. Dopo le sessioni di test tenute sia su asfalto che su ghiaia, la Citroën C3 R5 ha fatto la sua prima apparizione pubblica come una delle auto zero al Rally du Var.

Dopo essere stati incoronati campioni del Rally di Francia dopo aver vinto quattro eventi con la loro DS 3 R5, Yoann Bonato e Benjamin Boulloud hanno celebrato il loro titolo mettendo in mostra la vettura da corsa Citroën Racing. Sul podio della partenza, al lato delle strade, sui palchi o nelle aree di servizio, la Citroën C3 R5 è stata al centro dell’attenzione, un successo immediato con la folla conquistata dalla sua livrea innovativa. Specialisti del Rally, ingegneri addetti alla preparazione, piloti, copiloti e giornalisti sono stati desiderosi di scoprire maggiori dettagli circa la nuova creatura di Citroën Racing nella categoria R5.

Da un punto di vista tecnico, la C3 R5 è stata equipaggiata per la prima volta con un cambio manuale, imposto da una recente modifica dei regolamenti. Questa nuova funzionalità ha ricevuto l’approvazione da parte di Yoann, che ha completato tutte e 14 le fasi senza alcun problema. Dopo questa apparizione di successo, il lavoro degli ingegneri e dei conducenti di sviluppo continuerà con ulteriori sessioni di test, volte a lavorare sia sull’affidabilità che sulle prestazioni, prima che l’auto sia omologata dalla FIA.

Yoann Bonato: “Non abbiamo avuto pressioni da un punto di vista competitivo, ma ci siamo davvero divertiti con la Citroën C3 R5 questo fine settimana: è già un prodotto molto completo e abbiamo potuto provare diversi assetti. La macchina ha reagito in modo coerente ai cambiamenti apportati, che è un punto molto importante. Mi sono sentito molto orgoglioso di essere stato scelto da Citroën Racing per guidare la macchina questo fine settimana e non vedo l’ora di testare di nuovo la C3 R5.”

Altri contenuti