Presidenza FIA: Jean Todt verso il rinnovo

L’ex ferrarista si appresta a vivere altri 4 anni di presidenza FIA e l’ultimo mandato.

Non ci sono avversari politici per Jean Todt, ex Direttore della Gestione Sportiva Ferrari, visto che, con ogni probabilità, si presenterà in solitaria alle elezioni che il mese prossimo andranno a conferire l’incarico di Presidente della FIA.

Spinto da molti a ricandidarsi, Todt si appresta a vivere il suo terzo ed ultimo mandato e, per altri 4 anni, sarà al vertice della Federazione Internazionale dell’Automobile. Infatti, l’ultimo giorno utile per ricevere altre candidature era il 17 novembre e ad oggi nessuno avuto voglia di sfidare quello che comunque sarebbe stato un osso duro per chiunque.

Vincente in Peugeot e in Ferrari, Todt è stato uno dei protagonisti principali dell’epopea di Schumacher e la sua professionalità è un punto fermo dal quale la nuova gestione della F1 è ripartita. Vedremo se in futuro il presidente FIA riuscirà ad essere una figura capace di rilanciare la massima formula.

Intanto l’8 dicembre sarà il giorno in cui verrà ufficializzato nuovamente al vertice della FIA, e per ora è come un pilota che è partito in Pole Position, ha fatto il giro veloce in gara ed ha doppiato tutti. In pratica, deve attendere solamente la bandiera a scacchi: una formalità che non verrà inficiata da nessun oppositore dell’ultima ora.

Così, fino al 2021 Todt sarà ancora la persona che siede nella stanza dei bottoni dell’automobilismo, la speranza è che possa creare qualcosa di nuovo e dare ulteriormente il suo contributo ad un ambiente che conosce decisamente bene.

Altri contenuti