Continental TKC 70, nuove misure per Ducati Scrambler e Honda Africa Twin

Nuovi arrivi nella lineup di gomme “multiruolo” sviluppate da Continental per garantire le migliori performance su strada, nell’offroad leggero e in condizioni di bagnato.

Inizia l’inverno: moto in garage? Niente affatto: a meno di non incappare in giornate “da tregenda”, è sempre possibile inforcare la propria amata “due ruote”: per una escursione offroad, così come negli spostamenti quotidiani. L’importante è avere addosso un equipaggiamento adeguato che possa proteggere il conducente e il passeggero dai rigori della stagione, e pneumatici in grado di coadiuvare le performance della moto anche in condizioni non ottimali.

Per sfruttare al meglio le caratteristiche del veicolo sull’asfalto misto così come nell’offroad leggero, Continental – ricordiamo che la Divisione Pneumatici (sviluppo, test e produzione fanno base a Korbach, in Germania) produce gomme per moto tourer, sport tourer, sport, enduro, cruiser, motocicli leggeri e scooter, in primo equipaggiamento per diverse Case produttrici, tra le quali BMW, Husqvarna, KTM e Moto Guzzi; inoltre, i suoi prodotti sono approvati per l’impiego in una serie di moto europee, giapponesi e americane – mette a disposizione degli appassionati, nella propria offerta aftermarket, il TKC 70 in due nuove misure, e compatibili anche al montaggio su Ducati Scrambler e Honda Africa Twin, due dei modelli di maggiore successo negli ultimi mesi.

Si tratta, nel dettaglio, del 110/80 R 18 M/C 58 H TL M+S (sviluppato per i possessori di Ducati Scrambler) e  dei 90/90 – 21 M/C 54H TL M+S (anteriore) e 150/70 R 18 M/C 70H TL M+S (posteriore) per Africa Twin.

Lo pneumatico “multiruolo” (secondo una definizione dei vertici Continental) TKC 70 amplia, così, la propria lineup, progettata per “Adattarsi al meglio a diversi tipi di percorso, garantendo sempre quello che per noi alla base di ogni progetto: divertimento in sicurezza”, osserva Fabio Borelli, responsabile BU Moto di Continental.

Peculiarità di Continental TKC 70, indica una nota tecnica diramata in queste ore, è la possibilità di offrire elevate performance su strada e, contestualmente, le necessarie prestazioni nel fuori strada leggero, su sterrati ed altri percorsi che vanno anche oltre i semplici sentieri battuti. Ciò in virtù di un disegno (progettato dai tecnici della Divisione Ricerca e Sviluppo Continental) che rende questo pneumatico perfettamente aderente su strada e bilanciato in maniera ottimale nelle proprie qualità dinamiche, anche in condizioni di bassa temperatura, nonché una generale assenza dei “rumori” tipici del contatto fra il battistrada di tipo invernale e la sede stradale.

“Fulcro” della lineup Continental TKC 70 è contenuto proprio in ogni tassello, che ne fa un valido alleato nelle escursioni in campagna e su pista battuta, il terreno ideale di Continental TKC 70. All’appello, non manca che lo studio (importantissimo!) del comportamento dinamico della gomma in condizioni di strada bagnata. In questo senso, comunica Continental, nessun problema: la specifica mescola “rain grip” (studiata dall’azienda per assicurare il migliore drenaggio al battistrada) offre prestazioni ottimali anche in condizioni di bagnato, frequenti nella stagione invernale.

Altri contenuti