Renault: passi avanti nella guida autonoma

Renault continua a perfezionare i propri sistemi di guida autonoma mettendoli a confronto con le abilità di piloti professionisti.

Come molti altri costruttori, anche Renault sta lavorando alla messa a punto di sistemi di guida autonoma, con particolare attenzione alla ricerca presso il Renault Open Innovation Lab situato nella Silicon Valley. Proprio alle ultime novità testate nei laboratori americani è legato il significativo traguardo annunciato quest’oggi dalla Casa francese.

Per la prima volta, infatti, i tecnici Renault hanno sperimentato con successo un sistema di guida autonoma in grado di compiere una manovra di evitamento di un ostacolo con la stessa percentuale di successo di quella messa in mostra da alcuni piloti professionisti. Le abilità degli “assi del volante” sono state confrontate con il comportamento dell’intelligenza artificiale integrata nei sistemi di bordo, mettendo in mostra, dati alla mano, una sostanziale parità per quel che concerne le capacità di controllo del veicolo.

Gli studi portati avanti da Renault si basano sulle ricerche pubblicate dal Dynamic Design Lab dell’Università di Stanford alla cui direzione c’è il professor Chris Gerdes, ex Direttore dell’Innovazione del Dipartimento dei Trasporti degli USA. Per il costruttore francese si tratta dei primi passi verso un modello di trasporti più efficiente e più sicuro, come sottolineato dal direttore di Renault Open Innovation Lab, Simon Hougard:

Il nostro impegno nell’innovazione porta allo sviluppo di tecnologie avanzate di guida autonoma, che daranno fiducia ai nostri clienti per garantire loro percorsi più sicuri e confortevoli.

L’obiettivo di Renault è quello di sfruttare le competenze e le risorse comuni con l’alleata Nissan al fine di lanciare oltre 15 modelli a guida autonoma entro il 2022.

Renault al MIMO 2021 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti