Citroen WRC: sesto posto assoluto per Meeke nella prima giornata

Sulle strade fangose del Galles la C3 WRC di Meeke deve fare i conti con una posizione di partenza sfavorevole.

La Citroen C3 WRC + parte all’assalto anche nel rally del Galles, reduce delle ottime prestazioni mostrate in Spagna, e punta a ben figurare anche in questa gara. Certo, non è facile confrontarsi con le strade fangose del Galles, ma è proprio in queste condizioni che possono essere valutate diverse modifiche approdate sulla vettura.

In particolare, Meeke si trova ad affrontare una partenza dietro agli avversari più temibili in virtù della prova precedente, così non è certo agevole muoversi nel fango tirato su dalle altre WRC +. Oltretutto, la pioggia nella prima giornata del rally non è arrivata, quindi le strade non sono state pulite come si sperava.

Nonostante tutto Meeke è partito forte e nella prima parte della giornata era terzo, poi ha dovuto allentare la presa sul finale e così si ritrova in sesta posizione assoluta con tante prove speciali ancora da disputare. Meno fortunato Breen che si è ritrovato a fare i conti con una foratura lenta che ha pregiudicato le sue prestazioni nella prima giornata di gara.

Al Qassimi invece è alle prese con una superficie a lui poco familiare e continua a sperimentare il comportamento della C3 WRC+ per adattarsi alle sue reazioni anche sul fango. Si tratta di un lavoro che darà i suoi frutti il prossimo anno quando la vettura verrà ulteriormente ingentilita nelle reazioni.

Ad ogni modo i piloti con le ultime modifiche apportate hanno iniziato a fidarsi di più della già velocissima C3 WRC+ e questo rally sarà un’altra occasione per apportare migliorie in vista di un 2018 che la Citroen vuole vivere da protagonista assoluta nei rally.

 

Nuova Citroen C3 2020: immagini ufficiali inedite Vedi tutte le immagini
Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.