Volkswagen: un prototipo elettrico per la Pikes Peak 2018

VW Motorsport, insieme alla Divisione Ricerca e Sviluppo, è all’opera per la realizzazione di una “special” a zero emissioni con la quale prendere parte in forma ufficiale alla “Race to the Clouds”. Ecco i primi dettagli.

La storia delle competizioni procede di pari passo con lo sviluppo delle tecnologie automotive. Anzi, gli attuali programmi relativi alle future strategie in materia di propulsioni eco friendly attuati dalle principali Case costruttrici, spesso traggono origine dall’expertise via via maturato negli impegni sportivi (una su tutte: la Formula E, che in un piano a breve termine vedrà la presenza ufficiale di nuovi Costruttori).

Il “new deal” tecnologico interessa anche gli eventi agonistici di più antica tradizione, come la Pikes Peak: la “Race to the Clouds” che dal 1916 si tiene sul percorso di 19,99 km, immerso nella catena delle Montagne Rocciose vicino a Colorado Springs su un dislivello di 1.440 m e con l’arrivo posto ad una quota di 4.300 m, date le proprie singolari caratteristiche rappresenta un eccezionale banco di prova per sperimentare “sul campo” sempre nuove soluzioni in materia di motori, assetti e pneumatici.

Non a caso, da lungo tempo la cronoscalata che si tiene ogni inizio estate nel Colorado costituisce un eccezionale richiamo per i big player del comparto automotive: Peugeot prima, e il Gruppo VAG-Volkswagen Audi poi, sono soltanto due fra i Gruppi automobilistici di primo piano che, da un trentennio, presenziano con i “colori ufficiali” alla corsa in salita più famosa d’America.

L’impegno, stando alle prime indicazioni che arrivano in queste ore dai vertici di Wolfsburg, proseguirà: per l’edizione 2018 della Pikes Peak, Volkswagen allestirà un prototipo a trazione 100% elettrica.

L’obiettivo annunciato è particolarmente ambizioso: battere il primato, nella categoria veicoli elettrici, stabilito dallo statunitense Rhys Millen nel 2016 al volante del prototipo Drive eO PPO3, che in occasione dell’edizione del centenario della Pikes Peak fermò i cronometri su un tempo di 8’57”118.

Per la “Race to the Clouds” 2018, la ricetta impostata dai tecnici Volkswagen Motorsport guidati da Sven Smeets, in stretta partnership con la Divisione Sviluppo Tecnico di Wolfsburg, fa parte – come viene indicato in una nota introduttiva accompagnata da una prima immagine che, in un voluto gioco di luci ed ombre, ritrae la sagoma del prototipo chiamato ad affrontare la Pikes Peak – di un complemento alla strategia eco friendly comunicata nei mesi scorsi dai “piani alti” VW, e relativa ad una lineup di 23 modelli a trazione 100% elettrica entro il 2025.

Bocche cucite in merito all’impostazione tecnologica del prototipo VW: più avanti si conosceranno i dettagli del progetto. Al momento, il responsabile Sviluppo per Volkswagen, Frank Welsch, si limita ad anticipare che la vettura “Sarà equipaggiata con batterie e sistemi di propulsione innovativi. Le condizioni estreme della Pikes Peak ci daranno informazioni importanti che aiuteranno lo sviluppo, oltre a mettere in mostra le capacità dei nostri prodotti e delle loro tecnologie”.

Per Volkswagen, il ritorno in forma ufficiale alla Pikes Peak avrà un po’ il sapore della rivincita: esattamente trent’anni fa, in occasione dell’edizione 1987, il tedesco Jocki Kleint (che gli appassionati di motorsport con… qualche capello grigio ricordano per essere stato campione europeo rally nel 1979, nonché già “volante” ufficiale Volkswagen) prese il via della cronoscalata, con la celebre VW Golf bimotore, equipaggiata con due unità 1.3. Mancò l’arrivo per un soffio. Ora, l’avventura continua.

Pikes Peak 2013 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti