Giannini: anche il prototipo Sirio alla manifestazione per il Centenario

La vettura insieme alle altre storiche Giannini ed alla 350 GP Anniversary sfilerà a Vallelunga il 29 ottobre.

Legata per anni al Marchio Fiat, la carrozzeria Giannini ha dato vita a creazioni sulla base dei modelli del Lingotto, realizzando anche concept di indubbio interesse. Domenica 29 ottobre, presso il circuito di Vallelunga, verranno celebrati i suoi 100 anni con un evento imperdibile per gli appassionati del genere.

Infatti, oltre agli estimatori della Giannini, ci saranno vetture di tutte le epoche realizzate dal famoso atelier. Inoltre, direttamente dal museo Giannini, all’autodromo di Vallelunga arriverà anche il prototipo Sirio: si tratta di un concept  del 1969 basato sulla meccanica delle bicilindriche Giannini che in quegli anni stavano dominando le gare italiane per vetture derivate dalle serie conquistando qualcosa come 5 titoli tricolore nell’arco di soli di quattro anni.

Nello specifico, la piccola spider unisce la meccanica delle Fiat 500 della fine degli Anni Sessanta, opportunamente rivitalizzata, con una carrozzeria aerodinamica e futuristica.

Non mancheranno comunque i modelli più recenti costruiti partendo dalle varie Punto, Uno e Ritmo, così come altre auto storiche griffate Giannini quali le leggendarie 590 Corsa e 650 NP e la gloriosa Giaur 750 Sport, anch’esse provenienti dal museo inaugurato meno di un anno fa.

Ma la ciliegina sulla torta sarà la 350 GP Anniversary, una supercar in formato citycar prodotta in soli 100 esemplari che, pur ricordando nelle sue linee generali ricorda la 500 di oggi, è realizzata in gran parte in fibra di carbonio ed è spinta da un propulsore a 4 cilindri biturbo da ben 350 CV montato in posizione posteriore-centrale.

Fiat Ducato 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021
News

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.