Michelin Vision: lo pneumatico del futuro è senza aria, connesso e ricaricabile

Grazie alla stampa 3D e ad altre sofisticate tecnologie, lo pneumatico del futuro sarà decisamente rivoluzionario, anche più sicuro ed ecosostenibile.

Michelin svela la propria idea di pneumatico del futuro attraverso Vision, ovvero un prototipo di gomma che non ha bisogno di aria e nello stesso tempo risulta connesso, ricaricabile, personalizzabile e organico. Questo concept riunisce in un solo pneumatico tutte le più avanzate tecnologie di questo settore, regalandoci così un’anticipazione di quella che sarà la gomma del prossimo futuro.

Pronta a debuttare sul mercato entro 15 anni, la Vision Concept racchiude la strategia 4R del colosso francese, ovvero Ridurre, Ri-usare, Rinnovare e Riciclare. Questa straordinaria gomma viene stampata in 3d, inoltre non ha bisogno di aria perché vanta un’architettura interna che regala stabilità all’intera ruota ed è capace di sostenere la vettura, offrendo così il massimo confort e sicurezza.

Grazie all’uso di materiali biodegradabili, questo pneumatico è 100% riciclabile ed amico dell’ambiente, inoltre la cosa più incredibile è che può essere “ricaricato” a seconda della sua usura e delle esigenze di guida.

Tramite l’uso di stampanti 3D, per realizzare lo pneumatico si utilizza la quantità esatta di gomma, scelta in base alle esigenze di chi guida e alla sua durata, inoltre il design del battistrada può essere adattato alle necessità della clientela più esigente che può seguire differenti parametri di comfort, ecosostenibilità e sicurezza.

Come anticipato, Vision Concept risulta anche connesso per merito dell’uso di sensori capaci di analizzare in tempo reale le condizioni della ruota, mentre tramite l’utilizzo di un’apposita app sarà possibile cambiare in maniera rapida le caratteristiche dello pneumatico (gomma invernale, estiva, etc.) attraverso la stampa 3D.

Secondo l’azienda transalpina gestire i pneumatici del futuro sarà semplice, veloce ed intuitivo, proprio come controllare la posta elettronica sullo smartphone. Tramite pochi click sul display del cellulare saremo in grado di ricaricare la gomma e modificarla per un altro utilizzo. Sempre tramite l’app si potrà prenotare un appuntamento presso il più vicino centro Drive-In dotato di stampanti 3D, dove in pochi minuti sarà possibile ricaricare lo pneumatico per poi ripartire in tutta sicurezza.

Anche se tutto ciò sembra fantascienza, questo progetto rappresenta la chiave di volta per una mobilità sicura e maggiormente sostenibile: non a caso Michelin sta investendo ben 700 milioni all’anno nel settore ricerca e sviluppo con lo scopo di rivoluzionare non solo il mondo delle automobili, ma anche tutti quei settori che attualmente utilizzano i tradizionali pneumatici ad aria.

Michelin Vision: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Peugeot 2008

Altri contenuti