F1: il carburante Shell migliora l’efficienza del motore Ferrari

I carburanti e i lubrificanti della Shell stanno contribuendo ai successi della Scuderia Ferrari di F1. Il miglioramento dell’efficienza globale della power unit della Scuderia Ferrari è da attribuire anche a questa componente.

Shell e Scuderia Ferrari sono partner da molti anni e insieme hanno scritto pagine gloriose nella storia della Formula 1. Adesso l’attenzione è puntata sulla ritrovata competitività della Rossa di Maranello che si sta giocando il titolo mondiale con Sebastian Vettel. Parte di questo merito è da attribuire proprio a Shell. I dati rilasciati dalla società petrolifera parlano chiaro: il carburante Shell V-Power e l’olio motore Shell Helix Ultra da gara hanno contribuito per il 23,3% al miglioramento dell’efficienza globale della power unit della Scuderia Ferrari dalla fine della stagione 2014. Questo significa che, a parità di consumo di carburante, la Scuderia Ferrari ha guadagnato oltre mezzo secondo a giro.

Lovett, Innovation Manager di Shell Motorsport spiega il risultato

Guy Lovett è l’Innovation Manager di Shell Motorsport, e racconta la portata incredibile del risultato ottenuto da Shell per rendere la Ferrari ancora più competitiva: “L’efficienza è cruciale per chi, come noi, opera nel motorsport, dove il miglioramento delle prestazioni dipende proprio dalla capacità di ottimizzare l’efficienza, anche in considerazione del limite di rifornimento carburante. Possiamo andare più veloci solo ottenendo il massimo da ogni goccia di carburante. In Shell collaboriamo intensamente con i progettisti e i tecnici della Scuderia Ferrari per tutta la stagione invernale e durante il campionato, dedicando 21.000 ore di lavoro esclusivamente allo sviluppo di prodotti per la Formula 1. I grandi progressi in termini di efficienza che abbiamo compiuto a partire dalla fine del 2014 sono da ascrivere a tutta la squadra Shell e dimostrano nella pratica i vantaggi della nostra Innovation Partnership con Scuderia Ferrari. Utilizziamo i miglioramenti conseguiti sul campo di prova dei circuiti per poi sviluppare i migliori carburanti e lubrificanti per le vetture da strada”.

La sinergia con la Scuderia Ferrari

Le vetture di Formula 1 2017 hanno bisogno di una maggiore potenza a causa dell’innalzamento dei valori di drag e, poiché i piloti tendono a guidare a pieno carico, l’efficienza ha ottenuto un’importanza ancora superiore. Il lavoro di Shell da questo punto di vista è stato eccellente e la Scuderia Ferrari ne ha certamente beneficiato, come sottolineato dall’attuale leader del campionato mondiale e pilota Ferrari, Sebastian Vettel: “I risultati ottenuti ad oggi in questa stagione sono frutto di tutte le componenti di un puzzle che lavorano insieme, e sicuramente i carburanti e i lubrificanti Shell giocano il loro ruolo; tali dati dimostrano come questi contribuiscano a darci un vantaggio in pista.”

Anche Mattia Binotto, il direttore tecnico della Scuderia Ferrari, ha elogiato la prestazioni dei carburanti e lubrificanti di Shell: “È veramente impressionante che i carburanti e i lubrificanti Shell abbiano contribuito per quasi un quarto al miglioramento dell’efficienza globale della nostra power unit dalla fine del 2014 e di questo ringraziamo Shell. Poter conseguire prestazioni sempre migliori con lo stesso quantitativo di carburante Shell V-Power è notevole; questo risultato, combinato ai vantaggi offerti dagli oli motore Shell Helix Ultra, è un fattore importante che contribuisce alle vittorie della Scuderia Ferrari in pista.”

I Video di Motori.it

Hankook Winter i*cept evo2 e Winter i*cept evo2 SUV

Altri contenuti