Fiat Panda: la nuova generazione solo nel 2012

Marchionne ha deciso lo slittamento al 2012 della nuova Fiat Panda. Stessa sorte per le Lancia Musa e Ypsilon e per Fiat Multipla

Marchionne ha deciso lo slittamento al 2012 della nuova Fiat Panda. Stessa sorte per le Lancia Musa e Ypsilon e per Fiat Multipla

Slitta al 2012 il lancio della nuova Fiat Panda, la nuova versione della city car del Lingotto la cui inaugurazione ha già subito 2 rinvii: in un primo momento, infatti, sembrava dovesse debuttare in estate. Poi si era deciso per settembre 2011 e, ora, all’anno successivo.

La motivazione principale l’ha dichiarata lo stesso Sergio Marchionne: “Il mercato dell’auto è ancora in crisi. Pertanto sarebbe stato controproducente lanciare un nuovo modello in questa congiuntura: preferiamo conservarci le munizioni per quando arriverà la ripresa, che purtroppo non sarà nel breve termine”.

Il numero uno di Fiat-Chrysler prevede infatti che in Europa le vendite 2011 ricalchino i numeri del 2010, che dovrebbe chiudersi con 12,5 milioni di auto vendute. E per Fiat potrebbe anche andare peggio, se saranno confermati i dati dei primi 8 mesi di quest’anno in cui le vendite del Gruppo nella Ue sono scese del 13,9% a fronte di un mercato sceso del 3,5.

Secondo questa filosofia, anche il lancio della Lancia Ypsilon e delle due nuove monovolume che sostituiranno la Lancia Musa e la Fiat Multipla subirà uno slittamento, presumibilmente nella seconda metà del 2012 invece che a fine 2011.

Secondo gli analisti, invece, Fiat sta rischiando grosso: rinviando il debutto di questi nuovi modelli, rischia di perdere il treno della ripresa.

Fiat Panda Life, Fiat Panda Sport e Fiat Panda Cross 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021
News

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.