Estate 2017: il piano Anas su cantieri, infomobilità e sicurezza

Le vacanze estive e i weekend da bollino rosso e nero si avvicinano; presentato il progetto #EsodoEstivo2017 di Anas sulla razionalizzazione dei cantieri, sul monitoraggio costante della viabilità e sull’assistenza ai viaggiatori.

Razionalizzazione dei cantieri, presenza costante di operatori per l’assistenza ai viaggiatori e adeguamento all’appoggio multimediale e ai più “tradizionali” canali di comunicazione via radio per venire incontro ad esigenze di infomobilità che necessitano di aggiornamenti in tempo reale. Ecco, in estrema sintesi, come si presenta la strategia Anas in vista del maxi esodo estivo 2017, che dal weekend del 30 luglio e per i successivi cinque fine settimana riverserà sulle nostre strade e autostrade milioni di vacanzieri.

I dettagli relativi al piano strade Anas per l’estate 2017 – realizzato in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – sono stati presentati al Viminale, alla presenza del direttore Progettazione e Realizzazione lavori di Anas, Stefano Liani, e del responsabile Gestione Rete Anas, Roberto Mastrangelo, insieme alle rappresentanze di Viabilità Italia, Ministero degli Interni, Aiscat, Protezione civile, Polizia stradale e Polizia di Stato, Carabinieri e Vigili del fuoco.

L’obiettivo dichiarato dai vertici Anas è rivolto ad una sempre più concreta sicurezza, che si realizza su diversi fronti di intervento: manutenzione adeguata della rete stradale, risoluzione delle emergenze nel più breve tempo possibile, attenzione alla immediata comunicazione sulla viabilità, come riassume il presidente Anas, Gianni Vittorio Armani:

“Nelle settimane di mobilità estiva avremo il 30% in meno di cantieri inamovibili rispetto allo scorso anno e terremo costantemente informati gli automobilisti attraverso un piano di comunicazione dedicato. Inoltre, il nostro Osservatorio del traffico, ha rilevato un dato molto interessante che riguarda una delle principali direttrici delle vacanza. Nello scorso mese di giugno sulla A2 – Autostrada del Mediterraneo abbiamo registrato un positivo incremento del traffico di oltre il 9% rispetto al giugno 2016. Questo importante risultato è attribuibile al completamento dei grandi lavori, avvenuto scorso 22 dicembre, che ha restituito al Paese una autostrada percorribile tutta a tre e due corsie per senso di marcia con standard autostradali, ma anche alla grande campagna di valorizzazione dei territori attraversati dalla A2 che abbiamo avviato”.

Dati alla mano, i cantieri attivi sugli oltre 26.000 km della rete Anas saranno 162; di questi, 35 saranno presenti su autostrade e raccordi autostradali, i restanti 127 sulle strade statali. Fra i cantieri di maggiore rilevanza, quello presente sul Grande Raccordo Anulare (ripavimentazione della carreggiata compresa fra il km 61,450 e il km 64,450); la concentrazione più elevata di cantieri riguarderà l’autostrada A19 Palermo – Catania, attualmente oggetto di un ampio piano di riqualificazione e di manutenzione straordinaria (900 milioni di euro la cifra stanziata).

Queste le “forze in campo” Anas per il controllo della viabilità e della sicurezza 24 ore su 24 nel periodo estivo: circa 1.100 automezzi, 1.830 telecamere, 530 pannelli a messaggio variabile, 2.500 addetti alla sorveglianza, al pronto intervento, all’assistenza clienti, al coordinamento delle attività tecniche e di gestione e la comunicazione sull’intero territorio. I compiti di monitoraggio e assistenza pronto intervento vengono gestiti “h24” dalla Sala Situazioni nazionale e dalle 21 Sale Operative compartimentali, compresa quella della A2 dove, anche quest’anno, i giorni da bollino rosso e nero vedranno la presenza congiunta degli operatori di Polizia stradale e del personale Anas.

Come detto, l’infomobilità assume un ruolo sempre più di primo piano, logica conseguenza della diffusione di smartphone e device portatili e delle tecnologie di connessione a bordo degli autoveicoli. La connettività rappresenta un valido strumento di informazione per il viaggiatore; per questo, indica Anas alla presentazione del piano estivo 2017, si segnala un sostanziale aggiornamento alla App VAI (scaricabile in forma gratuita dall’App Store e dal Google Play Store), che si presenta in una nuova veste arricchita con ulteriori funzionalità oltre alle “classiche” informazioni sul traffico certificate da Anas: visualizzazione delle mappe in modalità roadmap, satellitare, ibrida e terrain; aggiornamenti sul traffico lungo la rete nazionale; ricezione notifiche di eventi lungo strade Anas di proprio interesse; servizi di geolocalizzazione di ospedali e farmacie con accesso diretto a navigatore Google; chiamata diretta a numeri di emergenza e Servizio Clienti Anas.

Restano a disposizione degli automobilisti i servizi di infomobilità presenti nel sito Web stradeanas.it (sezione “Info viabilità – Piani interventi”) e sui principali social network (l’account “Strade Anas” su Facebook e i due account Twitter @stradeanas e @VAIstradeanas), oltre che sulla App VAI, sul canale istituzionale CCISS Viaggiare Informati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per via telefonica (numero unico 800.841.148 del Servizio Clienti), attraverso la consolidata partnership con RAI Isoradio (spazi di informazione dedicati alla viabilità sulla rete Anas), l’estensione della collaborazione con il network Radio Italia (quattro collegamento quotidiani sugli aggiornamenti alla viabilità) e la conferma della presenza di notizie del sistema VAI sul portale Web Repubblica.it.

Le autostrade viste dal cielo Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

MIMO 2021: intervista a Andrea Levy

Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.