Formula 1: nel 2019 l’ultimo GP a Silverstone

A causa di perdite economiche sempre maggiori, la società che gestisce il circuito di Silverstone minaccia di lasciare il Campionato di Formula 1.

La British Racing Drivers Club, società che gestisce il circuito di Silverstone, ha comunicato che nel 2019 si terrà l’ultimo Gran Premio di Formula Uno sulla pista inglese. Le motivazioni di questo triste addio vanno ricercate nei fattori economici che muovono tutto il Circus.

La BRDC lamenta infatti un problema di costi eccessivi che stanno producendo enormi passivi ogni anno e per questo motivo ha esercitato una clausola del contratto siglato nel 2009 con Ecclestone (di 17 anni a 12 milioni di sterline ogni anno) che gli permette di lasciare il Mondiale di F1 subito dopo il 2019.

Se questa “promessa” dovesse essere mantenuta, sarebbe il brutto epilogo di una delle gare più significative della storia della F1, considerando che nel 1950, quella di Silverstone fu la prima gara della storia della Formula Uno, quando ancora nel circuito trovavano posto i grandi e lunghi rettilinei dove decollavano e atterravano gli aerei da combattimento della RAF.

Secondo quanto comunicato dal Presidente della BRDC, John Grant , la società britannica ha fatto notare ai media internazionali che nel 2015 si sono registrate perdite per 2,8 milioni di sterline, mentre nel 2016 sono salite a 4,8 milioni e le previsioni per il 2017 sembrano ricalcare i dati dello scorso anno.

Ora la palla passa alla Liberty Media, società che controlla la Formula 1 dopo l’uscita di scena di Bernie Ecclestone. Purtroppo però, sembra che la Liberty non sia troppo sconvolta dalla notizia di un possibile addio di Silverstone al mondo della Formula 1. Chase Carey, boss della società che si trova a capo del Circus, avrebbe infatti dichiarato che esistono altre location e realtà che si sono fatte avanti per ospitare nel 2020 il Gp di Gran Bretagna. Se davvero non si troverà un accordo soddisfacente tra le due parti, fra meno di tre anni la Formula 1 sarà certamente più povera e meno affascinante di oggi.

I Video di Motori.it

MIMO 2021: intervista a Andrea Levy

Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.