DS 3 Cabrio e DS21 Cabriolet: le convertibili francesi affascinano Roma

La DS21 Cabriolet e la sua erede spirituale rappresentata dalla DS3 Cabrio si incontrano nella Città Eterna per un confronto senza tempo.

La DS21 Cabriolet, fascinosa convertibile del 1965, ha incontrato a Roma la sua erede spirituale battezzata DS 3 Cabrio per un irripetibile confronto con “il vento tra i capelli”, capace di sottolineare l’eleganza che caratterizza entrambi i modelli.

Questo evento ha visto la partecipazione di numerosi esemplari della DS 3 Cabrio e della DS21 Cabriolet che si sono dati appuntamento al DS Store della Città Eterna. Per questo esclusivo incontro non poteva essere scelta una location migliore dello showroom del marchio premium d’oltralpe situato nella capitale, che si distingue per un ambiente raffinato e lussuoso fatto di pellami ed ampie superfici vetrate, con queste ultime che fanno da contrasto al nero dei pavimenti e delle pareti.

DS 3 Cabrio: l’eleganza in piccolo

Svelata esattamente un anno fa nella splendide cornice del museo Louvre di Parigi, la DS 3 Cabrio si fa apprezzare per le sue forme compatte che racchiudono una personalità unica che mescola il massimo divertimento al volante con il piacere di una guida in “plein air” offerta dal pratico tetto in tela, apribile fino a 120 km/h tramite un comando elettrico.

La vettura dà molto spazio alla personalizzazione estetica grazie alle tante combinazioni offerte da undici livrea esterne per il corpo vettura, quattro tinte per la capote e ben 10 colori per le calotte dei retrovisori esterni. Non mancano inoltre ben 13 differenti cerchi in lega disponibili nelle misure da 16, 17 e 18 pollici.

La convertibile transalpina offre anche il massimo della tecnologia votata a sicurezza, comfort e intrattenimento come sottolinea la presenza dei proiettori DS LED Vision e dell’Active City Brake, ovvero il sistema di frenata automatica che evita o riduce gli effetti di tamponamenti effettuati a basse velocità. La dotazione viene completata dalla telecamera di retromarcia, dall’assistenza anteriore e posteriore per il parcheggio e dalla funzione Mirror Screen che permette di visualizzare le app del proprio smartphone sul display del sistema di infotainment.

Oltre ad un ampio abitacolo studiato per ospitare 5 passeggeri, la DS 3 Cabrio vanta un’ampia gamma di propulsori che comprende il tre cilindri PureTech, declinato nelle versioni da 110 e 130 CV, inoltre non mancano unità ancora più spinte come la 1.6 litri THP, disponibile negli step di potenza da 165 e 208 CV. La DS 3 viene proposta ad un prezzo di listino che parte da 23mila euro e raggiunge i 35.900 euro.

DS21 Cabriolet: fascino d’altri tempi

Come accennato in precedenza, la DS 3 Cabrio può essere considerata a pieno titolo come erede spirituale della storica DS21 Cabriolet, presentata  a Parigi al Salone dell’Automobile del 1959 e nata grazie al genio della “Carrosserie Henri Chapron”,  la medesima che ha realizzato la DS Presidentielle di De Gaulle e Pompidou e successivamente le due SM Cabriolet Presidenziali utilizzate nelle grandi occasioni dai presidenti francesi.

Le linee uniche unite al fascino del tetto convertibile hanno fatto della DS21 una delle cabriolet dalla più forte presenza scenica e più affascinanti di tutti i tempi. Dal punto di vista meccanico, la vettura era spinta da una unità  quattro cilindri di 2.175 cc capace di erogare 109 CV e che permetteva alla DS21 di raggiungere addirittura i 180 km/h. Tra le soluzioni tecnologiche d’avanguardia che caratterizzano la vettura non si possono tralasciare le sofisticate sospensioni idropneumatiche sulle quattro ruote, dotate di un impianto capace di assistere idraulicamente freni, sterzo, cambio e frizione automatica, una vera e propria novità assoluta per quei tempi.

DS 3 Cabrio e DS21 Cabriolet: le immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Jeep Compass: l’assemblaggio nello stabilimento di Melfi

Altri contenuti