Salone di Torino Parco Valentino: l’edizione 2017 è da record

Più di 700.000 visitatori; 56 Case auto presenti in forma ufficiale; 26 anteprime nazionali. Molto apprezzata la formula del Salone all’aperto e itinerante. La quarta edizione si terrà dal 6 al 10 giugno 2018.

Il Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino si avvia a rappresentare una delle più concrete nuove realtà europee nel settore degli eventi automotive: non più dedicati esclusivamente alle novità di mercato staticamente esposte in un unico spazio, quanto rivolti ad accontentare i desideri di un pubblico molto più vasto rispetto alla pur rispettabile nicchia dei visitatori che vogliono conoscere le new entry. La formula che espone, nella stessa rassegna, i modelli più recenti e le anteprime nazionali fianco a fianco con le più mirabili creazioni di carrozzeria, show car e modelli storici di particolare prestigio e si avvicina al grande pubblico attraverso le aree test drive e le manifestazioni itineranti, può diventare una formula vincente.

Lo dimostrano gli oltre 700.000 visitatori che, la scorsa settimana, hanno visitato la terza edizione del Salone dell’Auto di Torino Parco del Valentino, evento creato nel 2015 con l’obiettivo di riportare l’immagine del capoluogo torinese verso un ruolo di “capitale italiana dell’auto” che, relativamente agli eventi automotive dedicati, le mancava da diverso tempo.

Si può dire, dati alla mano, che il sole ha accompagnato la cinque giorni di Torino, in tutti i sensi: dal punto di vista meteorologico, come riguardo alla presenza “ufficiale” dei big player del comparto automotive e negli appuntamenti di contorno, che hanno – come conseguenza – fatto registrare un primato di pubblico: 650.000 le visite computate nell’edizione 2016, più di 700.000 quelle della terza edizione andata in archivio alle 22 di domenica sera.

Dalla cornice del Parco del Valentino (il “giardino dei torinesi” che sa di motori come pochi essendo già teatro, fra gli anni 30 e gli anni 50, di un Gran Premio che, ultimo vincitore nel 1955, vide primeggiare Alberto Ascari sulla… monoposto “di casa”, ovvero la Lancia D50 che l’anno dopo, rimarchiata Ferrari, avrebbe dato la quarta corona iridata a Juan Manuel Fangio) alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, la terza edizione del Salone dell’Auto di Torino Parco del Valentino ha regalato agli enthusiast una settimana decisamente intensa.

Alcuni numeri che la dicono lunga sulla crescente importanza che la manifestazione di Torino potrà riscuotere per il futuro: al Salone dell’Auto Parco del Valentino 2017 ci sono state 26 anteprime nazionali, portate da 56 Case auto presenti ufficialmente: fra queste, Alpine A110 (nella versione – lancio Première Edition), Audi RS3 Sportback, DS4 e DS7 Crossback, Ford Fiesta MY 2017, Kia Stinger e Kia Niro Plug-In Hybrid, Lexus LC Hybrid, Mazda CX-5, Renault Nuova Captur, Seat Nuova Ibiza, Suzuki Swift My 2017 e Volvo XC60. FCA, il Gruppo “padrone di casa”, ha esposto  la nuova Fiat 500L Cross, con la serie speciale dedicata ai sessant’anni di Fiat 500, Lancia Ypsilon Unyca, Jeep Compass, Alfa Romeo Stelvio. Disponibili ai test drive c’erano, fra le altre, Fiat 124 Spider, la nuova Fiat 500X-Design, le Alfa Romeo Giulietta, Giulia e Stelvio, Abarth 124 Spider e 595 Pista.

A queste novità, va aggiunto il nutrito parterre dei modelli high performance e delle supercar: Chevrolet Corvette Grand Sport, Lamborghini Huracàn Performante, McLaren 720S, Mercedes-AMG GT R, Pagani Huayra Roadster, Porsche 911 Carrera GTS Cabriolet, Panamera Turbo (svelata lo scorso autunno al Salone di Parigi) e 718 Cayman S, ma anche Fiat 124 Mole Costruzione Artigianale 001, FV-Frangivento Charlotte Gold, GFG Style Techrules Ren, IED Torino Scilla, Italdesign PopUp, Fittipaldi EF7 di Pininfarina, Touring Superleggera Artega Scalo Superelletra, Trilix Tamo Racem.

Particolarmente apprezzata la formula dell’ingresso gratuito per i visitatori, degli spazi espositivi uguali per tutte le Case auto e le aziende che hanno preso parte alla manifestazione, oltre ovviamente alla dinamicità dell’evento, culminata nel Gran Premio del Valentino che, lo scorso weekend, ha portato 200 fra auto storiche, supercar ed hypercar… fra la gente, in una parata di 18 km – con, al termine, un Concorso d’eleganza ASI – che dal “Valentino” ha condotto la carovana alla Palazzina di Caccia di Stupinigi.

Il presidente del Comitato organizzatore del Salone dell’Auto Parco del Valentino, Andrea Levy, sottolinea la propria soddisfazione per la felice riuscita dell’evento, e rilancia un nuovo impegno per l’anno prossimo:

“Incredibile vedere con quanta passione abbiano risposto gli appassionati provenienti da tutta Italia e i collezionisti e le Case automobilistiche. La stessa passione che anima questo progetto di cui si è appena conclusa un’edizione incredibile, in termini di numeri e di qualità delle automobili in esposizione. Da domani il pensiero sarà rivolto alla 4ª edizione, con la raccolta di feedback dei Brand e delle istituzioni, elementi indispensabili per la crescita e l’evoluzione di quello che è diventato a tutti gli effetti un punto di riferimento a livello internazionale di questo nuovo concept di Salone all’aperto”.

I riflettori, dunque, sono già puntati sull’edizione 2018 del Salone dell’Auto Torino – Parco del Valentino, che si svolgerà dal 6 al 10 giugno 2018.

Ferrari al Salone di Torino Parco Valentino 2017 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Raduno Suzuki 4×4: la passione va in scena in Romagna

Altri contenuti