Rally di Sardegna: Mikkelsen è pronto

Il pilota norvegese è pronto per correre con la Citroen C3 WRC Plus

Da stasera un nuovo pilota farà parte della squadra Citroen nel mondiale rally, quell’Andreas Mikkelsen che lo scorso anno al volante della Volkswagen Polo WRC ha messo in seria difficoltà Latvala, attualmente pilota di punta della Toyota.

Con le sue capacità Mikkelsen potrà senz’altro fornire un valido apporto al Brand transalpino per risalire la china nella classifica riservata ai costruttori.  Così, per prepararsi al meglio al settimo appuntamento del mondiale 2017, il pilota norvegese è stato impegnato in una giornata di test in Francia al volante della Citroen C3 WRC Plus.

Alla fine si è detto soddisfatto delle prestazioni dell’auto e del lavoro svolto dall’aerodinamica, quindi è apparso contento di questa opportunità e per essere di nuovo protagonista tra i big del mondiale. Ma adesso scatta la corsa ad adattare al meglio la vettura alle sue caratteristiche.

Per questo, al momento, è difficile fare un pronostico su come correrà in Sardegna, e su quale risultato possa ottenere rispetto ai suoi avversari. Anche perché le strade sarde sono molto differenti da quelle dove ha svolto il test nel sud della Francia.

Ma dal vertice del motorsport del Double Chevron, anche se le ambizioni sono alte, 2 vetture nei primi 5 posti, per Mikkelsen non ci sarà troppa pressione, perché dovrà adattare il passo alle sensazioni che riceverà dalla vettura chilometro dopo chilometro.

Vedremo se il norvegese riuscirà ad andare forte da subito e ad insidiare i migliori, o se nelle prime fasi adotterà uno stile di guida più conservativo lasciando agli altri piloti Citroen il compito di andare all’attacco. Noi di Motori.it  seguiremo il comportamento del team e del pilota durante tutto il rally.

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Citroen C3 Aircross 2021

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.