Citroen al Rally di Sardegna

La Citroen punta sulle prestazioni di Meeke e sulle ambizioni di Mikkelsen

Il Rally di Sardegna vede la Citroen obbligata a puntare al bersaglio grosso o quanto meno alle zone alte della classifica per risalire in una graduatoria costruttori che non dice la verità sulle potenzialità del team. Infatti, tolte le gare regolari di Breen, che ha poca dimestichezza sullo sterrato sardo, sarà Meeke insieme al nuovo arrivato Mikkelsen ad avere le chance migliori nella tappa italiana del mondiale rally.

L’auto, la C3 costruita per il WRC è competitiva e veloce, e solo gli episodi fino ad ora non le hanno reso giustizia. Quindi, in Sardegna Meeke correrà con uno spirito più conservativo, ma all’occorrenza saprà dare la zampata decisiva per tornare alla vittoria come in Messico.

Grande attesa anche per Mikkelsen, costretto a correre con una WRC-2 fino ad ora nel 2017, e comunque autore di gare importanti, come quella di Monte Carlo, dove è finito tra i primi 10. Il pilota ex Volkswagen è un driver veloce e concreto e di sicuro ha le qualità per riportare in alto la C3, inoltre, potrebbe essere uno stimolo ulteriore per Meeke, in quanto si sa che il compagno di squadra è il primo avversario.

Vedremo come andrà a partire da questa sera dopo la partenza da Alghero della super speciale di 2 km. Ma da domani il gioco si farà estremamente duro.

 

Nuova Citroen C3 2020: immagini ufficiali inedite Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Citroen C3 Aircross 2021

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.