Salone di Torino Parco Valentino 2017, novità e informazioni utili

Le novità di mercato, le anteprime per l’Italia, supercar ed hypercar, gli eventi in cartellone, come arrivare: tutte le informazioni sulla terza edizione del Salone di Torino.

Torino apre le proprie porte al mondo dell’automobile, con la terza edizione del “Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino”. L’evento si inaugura al pubblico oggi: resterà in cartellone fino a domenica 11 giugno. Ciò vuol dire cinque giorni interamente dedicati al comparto automotive, fra novità di mercato, esposizione di concept e show car, test drive, convegni a tema, manifestazioni dedicate alla storia dell’auto e agli appassionati di motorsport, nonché alla mobilità ecco friendly, in un format che, ad aggiungere interesse, “democratizza” la manifestazione (ingresso gratuito, possibilità di iscriversi online per ottenere sconti ferroviari e riduzioni a musei e negozi, spazi espositivi uguali per tutti).

Alcuni numeri che aiutano a comprendere appieno la crescente importanza della manifestazione: l’edizione 2017 del Salone dell’Auto di Torino – Parco del Valentino ospiterà 56 Case auto, in rappresentanza del 90% dei marchi in circolazione in Italia. Fra queste, si segnalano 18 anteprime nazionali e 8 concept esposte per la prima volta in Italia.

I modelli in anteprima al Salone di Torino

In ordine alfabetico, il Salone 2017 vedrà la presenza, sotto forma di première ufficiali per l’Italia, di Alpine A110 (nella versione – lancio Première Edition), Audi RS3 Sportback, DS4 e DS7 Crossback, Ford Fiesta MY 2017, Kia Stinger e Kia Niro Plug-In Hybrid, Lexus LC Hybrid, Mazda CX-5, Renault Captur, la quinta generazione di Seat Ibiza, Suzuki Swift My 2017 e Volvo XC60.

FCA, “padrona di casa”, sarà presente al Salone di Torino Parco del Valentino con la nuova Fiat 500L Cross, con la serie speciale dedicata ai sessant’anni di Fiat 500, con Lancia Ypsilon Unyca, Jeep Compass, Alfa Romeo Stelvio. Disponibili ai test drive saranno Fiat 124 Spider, la nuova Fiat 500X-Design, le Alfa Romeo Giulietta, Giulia e Stelvio, Abarth 124 Spider e 595 Pista (svelata lo scorso marzo al Salone di Ginevra).

Altrettanto ricco il piatto delle novità high performance: fra queste, si segnalano Chevrolet Corvette Grand Sport, Lamborghini Huracàn Performante, McLaren 720S, Mercedes-AMG GT R, Pagani Huayra Roadster, Porsche 911 Carrera GTS Cabriolet, Panamera Turbo (svelata lo scorso autunno al Salone di Parigi) e 718 Cayman S.

Passando al “capitolo” dedicato ai prototipi, il Salone dell’Auto 2017 segnala la presenza di Fiat 124 Mole Costruzione Artigianale 001, FV-Frangivento Charlotte Gold, GFG Style Techrules Ren, IED Torino Scilla, Italdesign PopUp, Fittipaldi EF7 di Pininfarina, Touring Superleggera Artega Scalo Superelletra, Trilix Tamo Racem. Tutte le novità – show car saranno esposte in una “collettiva” unica.

Le Case auto al Salone dell’Auto di Torino…                                                                      

Sono 56 i Costruttori e gli atelier di carrozzeria che hanno ufficializzato la propria presenza al “Salone” 2017: Abarth, Alfa Romeo,  Alpine, Aston Martin, Audi, Bentley, BMW, Cadillac, Chevrolet, Corvette, Dacia, Ferrari, Fiat, Fiat Professional, Ford, GFG Style, Honda, IED Torino, Italdesign, Jaguar, Jeep, Kia, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Lexus, Lotus, Mazda, Mazzanti, McLaren, Mercedes-Benz, MINI, Mole Automobiles, Mopar, Noble, Pagani, Pininfarina, Porsche, Renault, Seat, Skoda, Smart, Studiotorino, Suzuki, Tesla, Touring Superleggera, Toyota, Volkswagen, Volvo.

… e gli anniversari in programma: 70 anni Ferrari, 90 anni Volvo

L’edizione 2017 del Salone dell’Auto di Torino Parco del Valentino accompagna due anniversari di primo piano: i settant’anni di Ferrari e i novant’anni di Volvo. Le celebrazioni per il settantesimo dalla fondazione del “Cavallino” accompagnano una installazione unica nel proprio genere: mercoledì 7, giorno di apertura del Salone, il Cortile del Castello del Valentino si ammanterà di rosso.

Sabato 10 sarà la volta delle novanta candeline per Volvo: una rappresentanza di modelli d’epoca del marchio di Goteborg, portati a Torino dalla Scuderia Volvo e dal Registro Italiano Volvo d’Epoca, accompagnati dalle vetture di attuale produzione e dalle varianti Polestar, saranno protagonisti di una passerella presso il Cortile del Castello.

Gran Premio del Valentino: i modelli più prestigiosi in città

Auto storiche, supercar e hypercar animeranno la parata “Gran Premio del Valentino”, che si svolgerà sabato 10 giugno e abbraccerà le eleganti vie centrali di Torino, in un tour di 18 km, per concludersi con una esposizione delle vetture presso la suggestiva residenza sabauda della Palazzina di Caccia di Stupinigi, dove al termine si terrà il Concorso d’Eleganza ASI. La manifestazione avrà, nel ruolo di apripista d’eccezione, uno dei simboli della Torino sportiva: la Lancia D50, prima e unica monoposto di F1 mai realizzata dal marchio creato da Vincenzo Lancia: in questo caso, l’omaggio è tutto per Alberto Ascari, che nel 1955 trionfò al Circuito del Valentino (il “giardino dei torinesi” ospitò, dal 1935 al 1955, l’omonimo Gran Premio).

Il format del “Gran Premio del Valentino” (oltre 200 gli equipaggi iscritti, che si daranno appuntamento, dalle 10 del mattino di sabato prossimo, nella cornice di Piazza Vittorio Veneto per l’abituale car display) prevede sfilate di modelli di particolare prestigio nelle competizioni e nella produzione di alta gamma, riuniti marchio per marchio: nell’ordine, il Gruppo Ferrari, il Gruppo Porsche, i Gruppi Aston Martin, Lamborghini, Bmw, Jaguar, Maserati e, via via, Abarth, Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Bentley, Chevrolet, Honda, Mercedes, MG, Morgan, Nissan, Renault, Seat, Volkswagen, Volvo. Last but not least, la presenza di Case auto che rivolgono la propria attenzione alla mobilità sostenibile, con il Gruppo Tesla e il gruppo delle auto elettriche e a guida assistita.

Salone dell’Auto Parco Valentino: orari, biglietti e come arrivare

Quesati gli orari di apertura al pubblico del Salone dell’Auto Parco Valentino 2017: mercoledì 7 giugno, dalle 14 alle 24; giovedì 8, venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 giugno: dalle 10 alle 24. L’ingresso è libero, pur se alcuni degli eventi in programma necessitano una “prenotazione”, ottenibile compilando un form presente sul sito Web della manifestazione (tale formula, va ricordato, consente peraltro uno sconto sui biglietti ferroviari Trenitalia e alcune facilitazioni e riduzioni nell’area museale di Torino e in una serie di eventi in cartellone).

Il Parco del Valentino è raggiungibile, dal pubblico, attraverso quattro ingressi principali: “Ingresso Ascari” (Corso Massimo d’Azeglio angolo Corso Marconi); “Ingresso Nuvolari” (Arco di Trionfo, Corso Vittorio Emanuele II angolo Viale Virgilio); “Ingresso Farina” (Viale Stefano Turr); “Ingresso Villoresi” (Corso Massimo d’Azeglio angolo Corso Raffaello).

Per chi si reca al Salone in treno, ricordiamo che la stazione Torino Porta Nuova dista circa quindici minuti a piedi dal Parco del Valentino (la linea 67, dalla fermata n. 39 in direzione Ada Negri, in sette minuti conduce alla fermata n. 2064 Giuria). Dalla stazione Torino Lingotto, l’autolinea n. 18 (direzione Sofia, scendere alla fermata n. 785 Valperga Caluso) arriva al Valentino in 22 minuti. Per i viaggiatori che scendano a Torino Porta Susa, la linea M1 (direzione Lingotto, scendere alla fermata Marconi) della rete metropolitana permette di raggiungere il Salone in 6 minuti.

Per chi arriverà al Salone in auto, provenendo da nord si consiglia di imboccare l’uscita Corso Regina Margherita, lasciare la vettura presso l’area parcheggio Venchi Unica (nei pressi della stazione Marche del metrò, 449 posti auto, tariffa agevolata 3,50 euro per 24 ore) e, con la linea M1 della metropolitana (direzione Lingotto), scendere alla fermata Nizza. Provenendo da sud, si consiglia l’uscita Corso Unità d’Italia, parcheggiare presso l’area Lingotto (3.300 posti auto, area situata nei pressi della stazione Lingotto della metropolitana), prendere la M1 (direzione Fermi) e scendere alla fermata Nizza.

I servizi taxi sono presenti in corrispondenza delle stazioni ferroviarie Porta Susa e Porta Nuova, nonché all’uscita dell’Aeroporto di Caselle); il car sharing, a Torino, viene effettuato da Car2Go, Blu Torino ed Enjoy.

Ferrari al Salone di Torino Parco Valentino 2016 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

“L’Ordinario diventa Straordinario” ad Auto e Moto d’Epoca

Altri contenuti