Volkswagen Golf GTI Clubsport S by O.CT Tuning

Corpo vettura sostanzialmente immutato ma 60 CV in più estrapolati dal generoso 2.0 TSI: ecco Volkswagen Golf GTI Clubsport S nell’interpretazione del tuner svizzero.

L’attuale settima generazione di Volkswagen Golf, in produzione dalla seconda metà del 2012 e recentemente oggetto di un restyling che ne ha aggiornato l’estetica e la dotazione, in poco meno di cinque anni ha ricevuto una notevole attenzione da parte delle aziende specializzate in elaborazioni aftermarket più o meno “aggressive”, ma tutte sviluppate con l’obiettivo di rendere ancora più caratterizzante l’immagine della bestseller di Wolfsburg.

Ai kit realizzati da tuner quali Abt Sportsline ed Mt, così come Hperformance, Oettinger (immancabile, per gli appassionati di Golf, l’intervento sviluppato dalla factory da sempre legata a filo doppdio con la produzione VW) e Camshaft, si aggiunge una nuova proposta da parte dell’atelier svizzero O.CT Tuning, azienda specializzata in preparazioni su Gt e coupé di alta gamma.

“Una nuova proposta” perché all’inizio dell’estate 2016 O.CT Tuning era uscita allo scoperto con una propria interpretazione sul tema VW Golf R: in quell’occasione, la factory elvetica aveva presentato un assortimento di powerkit che si concretizzavano in una nuova lineup di livelli di potenza, da 370 a 450 CV. Il tutto, senza intervenire in maniera pesante sull’estetica della vettura.

Ed è un po’ quanto propone nuovamente O.CT Tuning, in queste ore, per la nuova Volkswagen Golf GTI Clubsport S, edizione a tiratura limitata – sviluppata sulla base di Golf GTI Clubsport – e presentata nell’edizione 2016 del Wörthersee, la rassegna austriaca di fine maggio aperta agli enthusiast del mondo VW e da tempo tenuta sotto osservazione dallo stesso Gruppo Vag per la presentazione di novità high performance ed esemplari speciali.

Nell’interpretazione O.CT, l’intervento sviluppato su VW Golf GTI Clubsport S rappresenta dunque… un tuning sul tuning. La factory di Widnau aggiunge il proprio expertise in tema di elettronica di gestione, che in seguito all’adozione di software sempre più sofisticati, permette al cliente finale di ottenere prestazioni maggiori non soltanto riguardo alla potenza del motore, ma anche relativamente ai tempi di cambiata nel passaggio fra i vari rapporti del cambio e un’ottimizzazione nella risposta dell’acceleratore.

Più in dettaglio, anche nel caso di Volkswagen Golf GTI Clubsport S il corpo vettura resta identico all’impostazione “di serie”: paraurti (anteriore e posteriore), splitter, vistoso spoiler sul lunotto e diffusore inferiore sono gli stessi della GTI Clubsport; all’interno, eliminate le “sedute” posteriori, restano i due sedili anteriori anatomici e i rivestimenti in Alcantara.

Come detto, è sotto il cofano che la Golf GTI Clubsport S by O.CT Tubning esprime tutto il proprio potenziale. La collaudata unità 2.0 TSI, che per GTI Clubsport S – Casa raggiunge 310 CV e 380 Nm di coppia massima (per una velocità massima di 260 km/h e 5”8 nello scatto 0 – 100 km/h), con la cura O.CT Tuning ha ricevuto due possibilità di elaborazione. Nel livello superiore, che eroga 370 CV risultato dello sviluppo di un programma ad hoc (che, nel caso delle versioni equipaggiate con il cambio DSG, si concretizza con un aggiornamento al software di trasmissione), vengono ottimizzati i valori di risposta del limitatore, dei tempi di cambio marcia e del Launch Control. Il gruppo propulsore viene, inoltre, equipaggiato con un nuovo kit per il raffreddamento dell’olio con relativo radiatore supplementare, che riduce la temperatura del lubrificante fino a 20 °C.

Volkswagen Golf 7 GTI Clubsport by O.CT Tuning Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Volkswagen Golf GTI 2020

Altri contenuti