GP di Montecarlo, qualifiche: è tornato ICEMAN

Mancava solo lui tra i protagonisti di questa stagione e ad una Ferrari super competitiva. Colpi di scena a non finire e una Red Bull in netto miglioramento.

La Formula 1 arriva a Montecarlo, dove i piloti entrano in un’altra dimensione, in cui velocità e rischio determinano il driver migliore, il più forte, il più coraggioso. E’ la giornata delle qualifiche a Montecarlo, è la giornata in cui la Rossa di Maranello può “graffiare” la Mercedes e fare bottino di punti. Allora via con la Q1, ed è proprio la Ferrari a scendere subito in pista!

Tutti in pista con le Ultrasoft, le Rosse si piazzano subito in prima fila, poi Bottas a mezzo secondo, poi Hamilton poi gran lotta tra Force India, Williams e Renault. Arrivano anche le Red Bull a fare il tempo e Verstappen a sorpresa batte il crono di Vettel, mentre Ricciardo lo scalza dalla momentanea pole e si prende il primo posto. Intanto Grosjean si gira e nel tentativo di spostare subito la sua monoposto rischia una collisione con una Toro Rosso che stava arrivando. Ad ogni modo è stata molto buona la sua reazione e la sua capacità di evitare l’incidente. Ericsson ferma la sua monoposto per un problema all’anteriore sinistra, il tempo della Q1 scade e vanno fuori Ocon, Palmer, Stroll, Wehrlain ed Ericsson.

Si parte con la Q2…Bottas è già pronto…ora escono tutti in pista; la sensazione è che questa seconda sessione sarà più tirata della precedente. A prendersi un bel rischio è stato Lewis Hamilton che al limite viene tirato fuori corda da un cordolo preso in modo aggressivo…nel frattempo Grosjean si gira nuovamente; oggi le sta provando tutte per andare più forte. Hamilton è ai controlli della FIA, ora mancano 6 minuti alla fine. Tutti scendono in pista…Hamilton si affretta perché a 4 minuti è ancora escluso, in pista c’è traffico. Scatenati i due piloti della Ferrari, primo Raikkonen e secondo Vettel, poi Verstappen, Bottas e Ricciardo. Dai box Mercedes avvisano Lewis che deve affrettarsi a fare il tempo ora, altrimenti è fuori…ha solo un tentativo…ne ha abortiti già due per errori. Colpo di scena: Vandoorne va contro le barriere e Hamilton va fuori…è 14°! Vanno fuori Kvyat, Hulkenberg, Magnussen, Hamilton e Massa.

Tutti pronti per la Q3! In alto le pulsazioni e le emozioni! Ovviamente Vandoorne non prende parte a questa sessione. Kimi va subito in pole position, dietro di lui le due Red Bull, poi Sainz, intanto Bottas fa il terzo tempo. Sta arrivando Vettel, che spiazza il finlandese della Mercedes ma non riesce a piazzare la sua Ferrari in prima fila. Mancano 6 minuti alla fine e Bottas si rilancia, poi escono le due Ferrari, mentre Grosjean ancora sta spingendo. Secondo tempo per Bottas, Raikkonen si migliora, oggi è in grandissima forma! Migliora ancora la sua pole…è primo indiscusso! Il tedesco di Maranello spinge ancora però! Per 43 millesimi la pole position rimane a Kimi, secondo Vettel! Terzo Bottas, poi Verstappen, Ricciardo, Sainz, Perez, Grosjean, Button e Vandoorne.

I Video di Motori.it

MIMO 2021: intervista a Andrea Levy

Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.