WRC Portogallo: la Citroen chiude in quinta posizione

Punti importanti per la squadra francese Citroen che paga a caro prezzo gli inconvenienti della prima giornata

Non si può dire che quello del Portogallo sia stato un rally totalmente soddisfacente per il Citroen Total Abu Dhabi WRT, fermato più dai colpi di scena che da una superiorità tecnica degli avversari. L’uscita di strada di Lefebvre e la toccata di Meeke durante la giornata di venerdì sono stati determinanti. Nello specifico, Lefebvre e Moreau, che avevano subìto l’incidente più grave, sono stati bravi a portare la Macchina fino al Parco Assistenza e a ripartire, pur con un ritardo rilevante, mentre Meeke e Nagle, che devono la rottura ad una “toccata”, non hanno potuto riparare e sono ripartiti il giorno successivo in regime di Rally2.

Fino ad allora Meeke era salito al comando del Rally imponendo l’efficacia della C3 proprio nella fase più combattuta e incerta del Rally. Quindi è toccato a Craig Breen e Scott Martin tenere alta la bandiera del Double Chevron conquistando la quinta posizione assoluta.

Breen ha dimostrato grande equilibrio nella gestione della Gara e grande freddezza nelle fasi più difficili, dando prova di quelle doti globali che rappresentano al meglio i piloti su cui Yves Matton e Citroen hanno investito per il futuro.

Adesso, non rimane che attendere il secondo week end di Giugno, quando si correrà in Sardegna la settima Prova del Mondiale WRC, una corsa che potrebbe essere quella della svolta per la Citroen.

 

Nuova Citroen C3 2020: immagini ufficiali inedite Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Citroen C3 Aircross 2021

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.