WRC: la Citroen parte decimata nella seconda tappa portoghese

La squadra del Double Chevron punta tutto su Breen e Martin e Meeke farà il collaudatore

Nella seconda tappa del Rally del Portogallo Kris Meeke è ripartito per svolgere più il ruolo di tester che di pilota, vista la sua situazione di classifica compromessa, nel frattempo Lefebvre continua a fare chilometri per comprendere al meglio la Citroen C3, mentre Breen ha la responsabilità della gara sulle spalle.

Insieme a Martin, suo fidato navigatore, deve mantenere la quarta posizione e, se possibile, migliorarla. I presupposti ci sono, anche se il confronto è diventato difficilissimo. Dalla sua può contare su un’auto veloce e apparentemente semplice da guidare, come dimostra l’omogeneità dei tempi fatti registrare da Meeke e Breen, nonostante lo stile di guida differente.

Il Nord Irlandese Meeke  ha l’opportunità di portare la C3 su un gradino di efficienza più alto, anche se vorrebbe lottare con i migliori, mentre Lefebvre e Moreau non possono fare altro che innalzare il livello di affiatamento con la Macchina e con caratteristiche delle strade che non conoscono troppo. Più semplice la corsa di Al Qassimi e Patterson, che non sentono il peso del risultato e pensano ad esplorare la vettura per poter essere utili alla squadra nelle gare successive.

Purtroppo Breen ha accusato una foratura lenta durante la 12esima Speciale, ma fortunatamente è riuscito ad uscire dalla difficile situazione minimizzandone le conseguenze. Adesso resta un giorno di Gara, con la “mitica” prova dell’”arena” di Fafe, ed ha il compito di portare punti pesanti al team.

 

Nuova Citroen C3 2020: immagini ufficiali inedite Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Citroen C3 Aircross 2021

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.