McLaren 570GT Hornesse by Wheelsandmore

La factory renana sforna una McLaren 570GT esteticamente identica alla supercoupé “di serie” ma rivista nei cerchi, nell’assetto e nel motore.

La produzione di Woking è fra le preferite da parte delle aziende specializzate in elaborazioni: sono già numerosi gli esempi di aggiornamento aftermarket proposti dalle factory che rivolgono la rispettiva attenzione soprattutto sui segmenti di mercato alto di gamma.

Ecco, in queste ore, la creazione su base McLaren 570GT a firma Wheelsandmore, azienda con sede a Baesweiler (località della Renania settentrionale – Westfalia) che solitamente rivolge le proprie attenzioni alla più prestigiosa produzione internazionale.

Si tratta di McLaren 570GT “Hornesse”: così è stata ribattezzata la supercoupé di Woking da 570 CV presentata in anteprima al Salone di Ginevra 2016 quale nuova declinazione della lineup Super Series per McLaren.

Intorno a una impostazione che rivela una chiara parentela con gli altri modelli McLaren (evidente nel profilo tondeggiante delle linee esterne, nell’ampio parabrezza e nell’abitacolo collocato in posizione pressoché centrale), la 570GT messa a punto dalla factory renana mette in evidenza un kit ruote (specialità di Wheelsandmore) formato da cerchi F.I.W.E. da 9×20 all’anteriore e da 12×21 al posteriore, ed equipaggiati con un set di pneumatici ContiSportContact 6 rispettivamente da 235/30 – 20 e 295/30 – 21. Per la finitura dei cerchi, Wheelsandmore ha preferito mantenere lo schema McLaren di primo equipaggiamento: un “trucco” simpatico, perché ad una prima occhiata non sembrerebbe evidenziare alcuna differenza. Del resto, anche l’impronta generale del corpo vettura resta quella “di serie” McLaren, dominata dalla monoscocca “Monocell” in fibra di carbonio.

Una doppia novità di rilievo deriva, relativamente all’assetto, dall’adozione di un sistema di sollevamento dell’avantreno (in aggiunta alla configurazione di serie che prevede sospensioni a controllo elettronico e tre modalità di settaggio “Normal”, “Sport” e “Track”), per evitare che le sconnessioni del manto stradale possano danneggiare lo splitter anteriore e il sottoscocca della preziosa coupé di Woking; e, sotto il cofano (o meglio: alle spalle dell’abitacolo) dallo sviluppo di un nuovo impianto di scarico.

Quest’ultima modifica, indica Wheelsandmore in una nota diffusa in queste ore insieme a una panoramica di immagini che ritraggono la McLaren 570GT “Hornesse”, prevede l’installazione di un nuovo kit di catalizzatori racing e terminali di scarico a bassa pressione che non richiedono l’impiego di silenziatori, e che viene abbinato a un nuovo software di gestione della centralina: dati alla mano, informano i tecnici Wheelsandmore, la McLaren 570GT “Hornesse” guadagna un’ottantina di CV (la potenza passa da 570 a 650 CV), dall’unità“M838TE” da 3,8 litri, sovralimentata con doppio turbocompressore e abbinata al cambio automatico “SSG” a sette rapporti con comandi al volante; mentre la coppia massima aumenta da 600 a 700 Nm. Così allestita, McLaren 570GT “Hornesse” by Wheelsandmore è in grado di raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo in 3″1, mentre la velocità massima rimane invariata.

Mc Laren 570 GT Hornesse by Wheelsandmore Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

McLaren al Salone di Ginevra 2019

Altri contenuti