Guida autonoma: la Germania autorizza i test su strada

La Germania si adegua ad altri paesi e autorizza la sperimentazione sulle strade tedesche dei veicoli a guida autonoma.

La Germania compie un piccolo passo verso la guida autonoma, almeno per quel che riguarda l’aspetto sperimentale di questa tecnologia. Il Parlamento tedesco ha infatti approvato una legge che autorizza i costruttori automobilistici ad effettuare i test dei veicoli automatizzati sulle strade pubbliche, seguendo così quanto previsto da alcuni stati nordamericani in cui da tempo circolano prototipi di questo genere.

La legge appena approvata consente ai collaudatori delle case costruttrici di disimpegnarsi totalmente dalla conduzione del veicolo e lasciare ai sistemi di bordo il controllo dei comandi. La novità introduce quindi la possibilità di sperimentare per le strade tedesche le future “auto intelligenti“, a patto che siano dotate di un’apposita scatola nera.

Tale richiesta è necessaria per stabilire con certezza la dinamica di un eventuale incidente in cui un prototipo potrebbe essere coinvolto. L’esigenza nasce per questioni legali, in quanto la responsabilità di un sinistro causato dall’intelligenza artificiale chiamerà direttamente in causa il costruttore del mezzo, che sarà considerato in tutto e per tutto responsabile dell’accaduto in caso di impatto imputabile a un errato comportamento dei sistemi di guida.

La legge appena approvata apre in ogni caso un primo, importante, spiraglio per quello che da molti è considerato l’inevitabile destino dei trasporti terrestri. Il legislatore si è impegnato a rivedere il provvedimento al massimo entro due anni, in modo da adattare tempestivamente le regole alle evoluzioni tecnologiche che potrebbero essere implementate sui veicoli nel futuro prossimo.

Altri contenuti