Autoriparazioni: ora si risparmia anche il 25%

Francesco Giorgi
01 Giugno 2010
Autoriparazioni: ora si risparmia anche il 25%

Approvato un nuovo regolamento UE. Via libera ai ricambi non ufficiali purché certificati e al “tagliando” da parte delle officine non autorizzate

Approvato un nuovo regolamento UE. Via libera ai ricambi non ufficiali purché certificati e al “tagliando” da parte delle officine non autorizzate

Le riparazioni costeranno fino al 25% di meno. E’ quanto comunica la CGIA di Mestre, riguardo l’approvazione da parte della Commissione Ue del Regolamento che sostituisce il precedente regolamento Monti entrato in vigore nel 2002.

Il provvedimento, che riguarda la riparazione e la manutenzione dei veicoli, prevede l’accesso da parte degli autoriparatori ai pezzi di ricambio alternativi, ovvero quelli non originali della Casa ma sottoposti a garanzia, e che possono essere prodotti dalle aziende che si occupano di componentistica ed equipaggiano in origine i modelli in listino, oppure costruiti da terzi ma la cui qualità è certificata dal Costruttore.

In questo modo, da domani si potrà effettuare il tagliando alla propria auto anche nelle officine non autorizzate. Inoltre, per gli autoriparatori indipendenti (quelli, cioè, che non fanno capo ad alcuna marca automobilistica), compresi carrozzieri, gommisti ed elettrauto è stato confermato l’accesso alle informazioni tecniche alle quali possono accedere le officine autorizzate.

Come conseguenza, le Case automobilistiche estenderanno la garanzia anche nel caso che gli interventi di tagliando vengano effettuati presso le officine che non fanno parte della “rete ufficiale” di assistenza.[!BANNER]

Con questo sistema, secondo quanto evidenziato dalla CGIA i costi di riparazione dovrebbero calare del 25%.

E’ una ottima notizia, perché permette di estendere le possibilità di intervento – senza decadenza della garanzia – anche a tutte le aziende che non fanno parte delle assistenze ufficiali (si stima che, in Italia, siano circa 75 mila fra assistenza, manutenzione e riparazione di auto) e che danno lavoro a 300.000 addetti.

Secondo i dati evidenziati nei mesi scorsi, nel 2008 si sono spesi 27 milioni 225 mila euro, con un aumento dei costi di riparazione e manutenzione del 3,95 per cento rispetto all’anno precedente e del 2,2 per cento sui ricambi e accessori.

Seguici anche sui canali social

Annunci Usato

  • jeep-cherokee-2-2-mjt-limited-4wd-200cv-auto-pelle-sedili-venti
    24.490 €
    JEEP Cherokee 2.2 mjt Limited 4wd 200cv auto PELLE-SEDILI VENTI
    Diesel
    80.199 km
    05/2017
  • renault-clio-1-2-limited-75cv-neopatentati-bluetooth
    10.890 €
    RENAULT Clio 1.2 Limited 75cv NEOPATENTATI-BLUETOOTH
    Benzina
    69.747 km
    06/2017
  • renault-espace-1-6-dci-initiale-paris-7p-ti-edc-gancio-tetto-pel
    25.990 €
    RENAULT Espace 1.6 dci Initiale Paris 7p.ti edc GANCIO-TETTO-PEL
    Diesel
    75.811 km
    11/2017
  • nissan-qashqai-1-6-dci-n-connecta-2wd-cam-360-navi
    16.990 €
    NISSAN Qashqai 1.6 dci N-Connecta 2wd CAM 360-NAVI
    Diesel
    102.490 km
    08/2016
  • audi-a4-avant-2-0-tdi-190-cv-quattro-stronic
    20.900 €
    AUDI A4 Avant 2.0 TDI 190 CV Quattro Stronic
    Diesel
    175.000 km
    09/2017
  • audi-q3-2-0-tdi-177-cv-quattro-s-tronic-6
    14.100 €
    AUDI Q3 2.0 TDI 177 CV quattro S tronic
    Diesel
    215.000 km
    04/2012
  • nissan-qashqai-1-5-dci-acenta-104
    14.999 €
    NISSAN Qashqai 1.5 dCi Acenta
    Diesel
    109.000 km
    02/2014
  • bmw-116-d-5p-efficient-dynamics-sport
    12.999 €
    BMW 116 d 5p. Efficient Dynamics Sport
    Diesel
    135.000 km
    09/2013
  • opel-mokka-1-5-diesel-gs-line
    26.500 €
    OPEL Mokka 1.5 diesel GS Line
    Diesel
    8.000 km
    03/2022

Ti potrebbe interessare anche

page-background