Facciamo i conti in tasca alle auto elettriche

Andrea Barbieri Carones
12 Febbraio 2010
56 Foto
Facciamo i conti in tasca alle auto elettriche

A MoTechEco, si è tenuto un convegno sulla green economy applicata alle auto. Secondo l’ad di Renault Italia, l’elettrica si ammortizza in 3 anni

A MoTechEco, si è tenuto un convegno sulla green economy applicata alle auto. Secondo l’ad di Renault Italia, l’elettrica si ammortizza in 3 anni

In occasione di MoTechEco, il salone europeo in corso di svolgimento alla fiera di Roma e dedicato alle nuove tecnologie in campo automobilistico, il presidente di Renault Italia Jacques Bousquet, ha preso parte a un convegno sulla green economy applicata al settore dell’auto. Oggetto, naturalmente, erano le auto elettriche su cui quasi tutte le case automobilistiche mondiali stanno investendo tempo e risorse.

“Un sondaggio che abbiamo effettuato rivela che il 50% degli italiani comprerebbe un veicolo a emissioni zero”.  A parole, la metà è d’accordo. Ma all’atto pratico? “Alla domanda se la comprerebbe oggi stesso, iniziano a sorgere alcuni (legittimi) dubbi relativi all’autonomia, alle modalità e ai tempi di ricarica, al tipo di batteria e ai costi di gestione di un’auto elettrica”. La sostanza, quindi, è che per ora nessuno vuole spendere di più solo per il gusto di avere un’auto ecologica: spendere meno e inquinare un po’ di più è alla fine una politica comprensibile da parte dei consumatori.

Ma facciamo alcuni conti: un’auto elettrica può costare circa 6.000 euro in più di una a benzina. Un prezzo un po’ elevato per chiunque. Ma è qui che bisogna calcolare gli incentivi, che variano da paese a paese e, per quanto riguarda l’Italia, anche da regione a regione. Il governo di Parigi ha fissato in 5.000 euro il contributo per l’acquisto di una elettrica, contro i 2.000 del Lazio e i 3.000 della Lombardia. Considerando che un centinaio di chilometri con un’auto a batteria costano solo i 2 euro per ricaricarla e che per la benzina si spendono circa 10-12 euro, il calcolo porta a far sì che, percorrendo 10.000 chilometri l’anno (che non sono poi molti) si risparmiano almeno 800/1.000 euro di solo carburante. “E questo significa che in altri 3 anni si ammortizzano gli altri 3.000 euro di sovrapprezzo”.[!BANNER]

Ma nel discorso manca un aspetto non secondario: la manutenzione. Costa davvero meno? Secondo Jacques Bousquet il 20% in meno, grazie soprattutto a un motore più semplice e con minori parti. Ma secondo alcuni addetti ai lavori presenti all’evento, il risparmio sarebbe molto maggiore e potrebbe arrivare fino al 50% rispetto a un modello a benzina.

Automechanika e MoTechEco 2010

Seguici anche sui canali social

img_pixel strip_agos

Annunci Usato

  • alfa-romeo-alfetta-1-8-scudo-stretto-3
    7.500 €
    ALFA ROMEO Alfetta 1.8 SCUDO STRETTO
    Benzina
    119.578 km
    10/1972
  • toyota-yaris-1-5-hybrid-5-porte-lounge-2
    12.500 €
    TOYOTA Yaris 1.5 Hybrid 5 porte Lounge
    Elettrica/Benzina
    26.691 km
    02/2014
  • audi-a4-allroad-40-tdi-190-cv-s-tronic-business-evolution-5
    28.900 €
    AUDI A4 allroad 40 TDI 190 CV S tronic Business Evolution
    Diesel
    126.000 km
    04/2018
  • audi-a4-avant-2-0-tdi-190-cv-s-line-edition-4
    22.900 €
    AUDI A4 Avant 2.0 TDI 190 CV S line edition
    Diesel
    125.000 km
    05/2017
  • audi-q5-2-0-tdi-quattro-s-tronic-business-sport-2
    31.500 €
    AUDI Q5 2.0 TDI quattro S tronic Business Sport
    Diesel
    115.000 km
    08/2017
  • audi-a1-1-4-tfsi-s-tronic-119g-attraction
    8.900 €
    AUDI A1 1.4 TFSI S tronic 119g Attraction
    Benzina
    127.000 km
    05/2011
  • toyota-avensis-2-0d-4dexecutive
    19.900 €
    TOYOTA Avensis 2.0D-4DExecutive
    Diesel
    88.000 km
    05/2017
  • fiat-500-0-9-twinair-turbo-lounge-4
    10.700 €
    FIAT 500 0.9 TwinAir Turbo Lounge
    Benzina
    81.000 km
    01/2014
  • fiat-500l-1-3-multijet-85-cv
    10.000 €
    FIAT 500L 1.3 Multijet 85 CV
    Diesel
    63.860 km
    09/2012

Ti potrebbe interessare anche

page-background