Se l’airbag non si apre, paga il costruttore

Una sentenza della Cassazione condanna la Opel Italia a risarcire un automobilista deceduto per il malfunzionamento del dispositivo

Una sentenza della Cassazione condanna la Opel Italia a risarcire un automobilista deceduto per il malfunzionamento del dispositivo

Una sentenza della Corte Costituzionale ha stabilito che, in caso di incidente stradale, se l’airbag non si apre, la casa automobilistica è tenuta a risarcire i danni derivanti dalla morte del conducente.

La sentenza numero 14/2010 ha confermato il verdetto della Corte di Appello di Torino che aveva condannato la Opel Italia a pagare i familiari di un automobilista deceduto per questo motivo. La parte danneggiata deve però dimostrare che ci sia stato un collegamento causale tra le lesioni subite e l’omesso funzionamento del dispositivo.

I Video di Motori.it

“L’Ordinario diventa Straordinario” ad Auto e Moto d’Epoca

Altri contenuti