Volkswagen ID.5: arriva la coupé EV anche in variante GTX

Valerio Verdone
18 Maggio 2022
5 Foto
Volkswagen ID.5

La Volkswagen ID.5 ha un design più sportivo, si ricarica più in fretta ed il prezzo parte da 52.900 euro per la versione a trazione posteriore da 204 CV

Si chiama Volkswagen ID.5, si legge ID.4 coupé, e nasce sulla stessa piattaforma della MEB del SUV in questione. Come per la cugina Q4 e-tron Sportback, la zona posteriore dell’auto è quella che riceve le novità stilistiche più intriganti, ma sotto pelle c’è dell’altro.

Volkswagen ID.5: design muscoloso

Se il frontale importante riprende quello della ID.4, nella Volkswagen ID.5 è l’accenno di coda a fare la differenza, con la linea che evidenzia l’andamento della fiancata e regala dinamismo a tutto l’insieme. Ovviamente, i montanti posteriori risultano più inclinati, mentre lo spoiler integrato nella zona sovrastante i gruppi ottici posteriori a tutta larghezza offre quell’accenno sportivo che va ad incattivire il retro della vettura. Di tutto questo lavoro estetico ne beneficia anche il Cx che scende a 0,26 (0,27 GTX).

Interni intelligenti per la Volkswagen ID.5

Con una lunghezza di 4,60 metri ed un passo di 2,77 metri, la Volkswagen ID.5 promette spazio anche nella zona posteriore, così come la sorella ID.4, ma non dovrebbe sottrarre centimetri preziosi a livello della testa di chi siede dietro. Ampio il bagagliaio, che va da 549 litri fino ad un massimo di 1.561 litri di capienza. Ritroviamo i due display per la strumentazione e per l’infotainment, quest’ultimo da 12 pollici e con tanto di software aggiornato, denominato 3.1, che è in grado di pianificare più soste per la ricarica negli itinerari selezionati. Per incrementare l’efficacia della navigazione è disponibile anche la realtà aumentata che sfrutta l’head-up display per una percezione naturale delle indicazioni.

Migliorano anche i comandi vocali con una percentuale di riconoscimento del comando impartito pari al 95%, e con l’ID.Light sotto il parabrezza vengono richiamati all’attenzione del conducente eventuali pericoli attraverso la fascia luminosa che abbiamo imparato a conoscere sulla ID.4. Ma il sistema con segnali di luce è utilizzato dall’auto anche per comunicare con il conducente al fine di migliorare l’interazione uomo-macchina.

Potenza da 204 a 299 CV

Sono due le varianti di potenza offerte dai cuori elettrici della Volkswagen ID.5. Quella con il solo motore posteriore che eroga 204 CV e 310 Nm di coppia, mentre la GTX, che sfrutta anche un propulsore sull’asse anteriore, ha 299 CV complessivi e 460 Nm di coppia massima. Ne deriva uno scatto da 0 a 100 km/h da sportiva, visto che è coperto in appena 6,3 secondi. Mentre la velocità massima è limitata elettronicamente a 180 km/h. La ID.5 a trazione posteriore invece offre uno 0-100 km/h in 8,4 secondi e tocca i 160 km/h.

Quest’ultima però promette un’autonomia di 520 km, con un consumo dichiarato di 16,2 kWh/100 km rispetto ai 490 km promessi dalla ID.5 GTX, il cui consumo si attesta sui 17,1kWh/100 km, sempre secondo il ciclo WLTP. In modalità Sport, il motore anteriore della GTX è sempre attivo, e su questa variante è possibile ottenere una maggiore libertà dall’ESP.

Scendono i tempi di ricarica in hpc

Sfruttando le colonnine rapide, le cosiddette hpc, la ID.5 può accettare una potenza di ricarica fino a 135 kW contro i 125 kW della ID.4, in questo modo per passare dal 5% all’80% del pacco batteria da 77 kWh il tempo totale scende di 9 minuti. Così, per ottenere la carica necessaria a percorrere 390 km con la ID.5 occorrono 29 minuti, mentre per avere l’energia per coprire 320 km con la ID.5 GTX il tempo di attesa sale a 36 minuti.

Inoltre, mediante la modalità battery care si può limitare la ricarica all’80% del pacco batteria, in modo da preservarne la durata nel tempo. Interessante il nuovo sistema di navigazione che pianifica le soste in base alla potenza delle colonnine presenti lungo l’itinerario per arrivare a destinazione.

Prezzi a partire da 52.900 euro

I prezzi della Volkswagen ID.5 partono dai 52.900 euro della Pro Performance con il solo motore posteriore da 204 CV, ed arrivano ai 58.700 euro della GTX da 299 CV. La differenza di prezzo è di 5.800 euro e, per questa cifra, la GTX aggiunge la trazione integrale, i fari a LED Matrix con quelli posteriori a LED 3D dotati di indicatori di direzione dinamici, oltre ad un’estetica dedicata con cerchi da 20 pollici YSTAD.

L’elenco annovera anche la cornice del tetto grigio antracite ed i paraurti specifici. Non mancano, infine, dettagli interni come la plancia X-Blue, i sedili con ricamo traforato GTX, le cuciture rosse, il volante multifunzione con il badge dell’allestimento, l’illuminazione ambientale in 30 colorazioni, ed i pedali “Play&Pause”.

Volkswagen ID.5: nuove immagini ufficiali

Seguici anche sui canali social

I Video di Motori.it

Volkswagen ID3: prima prova

img_pixel strip_agos

Annunci Usato

page-background