Firenze, via quei parcometri

Dalla giunta del capoluogo toscano è stata approvata una delibera che prevede l’eliminazione dei parcometri a favore dei residenti

Dalla giunta del capoluogo toscano è stata approvata una delibera che prevede l’eliminazione dei parcometri a favore dei residenti

Una città senza parcometri? Molto presto sarà realtà per Firenze. Dall’inizio del nuovo anno addio alle poco amate colonnine per i parcheggi a pagamento per lasciar spazio ai residenti. Parola del sindaco Matteo Renzi.

In altri termini, la giunta intende riservare i parcheggi soggetti a parcometro a uso esclusivo dei residenti e, eventualmente, lasciarli a pagamento solo per alcune aree a rotazione rapida. Sono previsti 5.000 posti auto in tutto, mediante l’istituto della concessione di suolo pubblico. In soldoni, saranno affidati a 600 euro l’anno.

Un’altra novità riguarderà i parcheggi rosa: circa 2.000 posti riservati alle donne in stato interessante o con bambini d’età inferiore ai 2 anni, che potranno accedere alla zona a traffico limitato e usufruire del parcheggio libero.

Circa 15.000 posti infine saranno completamente liberi.

Altri contenuti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.