Renault: in pista con la gamma sportiva

Valerio Verdone
31 Marzo 2017
Renault: in pista con la gamma sportiva

Le versioni più sportive della Casa transalpina provate all’autodromo di Modena

Le versioni più sportive della Casa transalpina provate all’autodromo di Modena

Il legame di Renault con il motorsport affonda in radici lontane, che passano attraverso la F1, il rally, e tanti campionati minori che consentono agli appassionati di vivere esperienze indimenticabili. Così, nella gamma della Losanga non potevano mancare auto dal carattere sportivo come la Twingo GT, la Megane GT e la Clio RS, proposta anche nella cattivissima versione Trophy. Ma trovano spazio anche le varianti GT Line di Clio e Megane, pensate per chi vuole un’auto dagli accenti sportivi ma non troppo impegnativa a livello di costi di gestione e dalle prestazioni brillanti ma non esuberanti.

Abbiamo avuto modo di provarle, attraverso degli esercizi specifici, nell’autodromo di Modena, in un contesto congeniale al loro DNA dinamico. Inizialmente è toccato alla Twingo GT alimentata da un motore posteriore a tre cilindri TCe da 898 cm3, capace di sviluppare una potenza di 110 cv e 170 Nm di coppia massima, accoppiato ad un cambio manuale a cinque velocità con rapporti rivisitati. Forte del rapporto peso/potenza di 8,5 kg/cv, la piccola della Losanga è stata impegnata in una prova di agilità che comprendeva brevi accelerazioni, un curva stretta e bagnata, ed uno slalom. Chiaramente, il motore posizionato nella parte posteriore dell’auto, unito alla trazione affidata al retrotreno, hanno avuto un ruolo fondamentale nell’enfatizzare la rapidità con cui la Twingo GT cambia direzione. Tutto avviene rapidamente e l’auto segue rigorosa le traiettorie, anche grazie all’elettronica che interviene per scongiurare eventuali perdite d’aderenza.

Poco dopo siamo passati al volante della Megane GT sia nella variante a 5 porte che in quella wagon, con motori 1.6 benzina e diesel, rispettivamente di 205 e 165 CV. La vera novità su questi modelli è il debutto della tecnologia 4CONTROL: un sistema (di serie) che prevede le 4 ruote sterzanti. In particolare, quelle posteriori sono attivamente coinvolte nella dinamica del veicolo agendo in controfase a quelle anteriori fino 60km/h (80 km/h in modalità sport) e nella stessa direzione oltre tale velocità. Il beneficio che se ne trae è stato dimostrato nel corso di due slalom, il primo a velocità moderata, il secondo più spinto. In pratica, l’auto è come se diventasse più corta e, di conseguenza, più agile e reattiva. Ne deriva un’efficacia nel misto decisamente superiore alla media e, nello stesso tempo, una stabilità ancora più rassicurante all’aumentare della velocità.

Infine, è toccato alle Clio RS ed RS Trophy mostrare di cosa sono capaci, in particolare in accelerazione, grazie al launch control. La procedura è semplice quanto efficace: si tiene ben premuto il pedale del freno con il piede sinistro, si spostano entrambe le palette del cambio contemporaneamente, e poi, dopo aver selezionato la funzione Sport o Race, si da gas fino a rilasciare il pedale del freno rapidamente quando il motore è su di giri. In questo modo lo scatto è fulmineo, come abbiamo avuto modo di verificare, con la differenza che in Sport la vettura cambia da sola, mentre in Race chiede la partecipazione del guidatore. Ne consegue uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in 6,5 secondi dalla RS Trophy ed in 7 secondi dalla RS. Ma la più sportiva delle Clio offre molto di più; infatti, può essere scelta con il telaio Sport e cerchi da 17 pollici, per una maggiore versatilità quotidiana, con il telaio Cup in combinazione con i cerchi da 18 pollici, per ottenere un efficace compromesso tra guida su strada e su circuito, oppure con il telaio TROPHY, associato a cerchi da 18 pollici e ribassato di 20 mm all’anteriore e 10 mm al posteriore, per provare il brivido della pista. Inoltre, la Trophy può avere, in opzione, un impianto di scarico esclusivo, sviluppato con lo specialista Akrapovic, per trasmettere ancora più adrenalina.

La gamma delle Renault dal piglio sportivo ha un listino che parte dai 15.700 euro della Twingo GT ed arriva ai 34.050 euro della Megane Sporter GT dCi da 165 CV, mentre le Clio RS ed RS Trophy hanno un prezzo, rispettivamente, di 24.550 euro e di 26.650 euro.

 

Con Renault all'Autodromo di Modena

Seguici anche sui canali social

I Video di Motori.it

Renault Clio Cup: Press League 2021 al Red Bull Ring

Annunci Usato

  • renault-modus-1-5-dci-70cv-dynamique-neopatentati-2
    3.997 €
    RENAULT Modus 1.5 dCi 70CV Dynamique NEOPATENTATI
    Diesel
    168.765 km
    05/2007
  • renault-master-t33-2-3-dci-125-pm-tm-furgone-e5-2
    10.900 €
    RENAULT Master T33 2.3 dCi/125 PM-TM Furgone E5
    Diesel
    222.025 km
    02/2016
  • renault-clio-1-0-tce-zen-100cv
    12.250 €
    RENAULT Clio 1.0 tce Zen 100cv
    Benzina
    39.095 km
    12/2019
  • renault-megane-sport-tourer-grandtour-1-5-dci-serie-speciale-x-o-2
    1.900 €
    RENAULT Megane Sport Tourer Grandtour 1.5 dci Serie Speciale X O
    Diesel
    268.913 km
    05/2008
  • renault-clio-1-5-dci-85cv-3-porte-luxe-x-operatore-del-settore-2
    2.000 €
    RENAULT Clio 1.5 dCi 85CV 3 porte Luxe X OPERATORE DEL SETTORE
    Diesel
    336.857 km
    09/2005
  • renault-scenic-1-5-dci-100cv-confort-dynamique
    4.000 €
    RENAULT Scenic 1.5 dCi/100CV Confort Dynamique
    Diesel
    144.000 km
    10/2004
  • renault-captur-captur-tce-12v-90-cv-business-3
    22.400 €
    RENAULT Captur Captur TCe 12V 90 CV Business
    Benzina
    24.300 km
    05/2021
  • renault-captur-captur-tce-12v-90-cv-business-2
    22.400 €
    RENAULT Captur Captur TCe 12V 90 CV Business
    Benzina
    23.975 km
    05/2021
  • renault-captur-captur-tce-12v-90-cv-business
    22.400 €
    RENAULT Captur Captur TCe 12V 90 CV Business
    Benzina
    19.745 km
    04/2021
page-background