Pogea Racing Ares 500: l’Abarth 595 si trasforma in supercar

La factory tedesca celebra vent’anni con una elaborazione “estrema” e totale su Abarth 595: 405 CV e 288 km/h. È una baby supercar.

La factory tedesca celebra vent’anni con una elaborazione “estrema” e totale su Abarth 595: 405 CV e 288 km/h. È una baby supercar.

Una follia di engineering: un intervento di personalizzazione che stravolge completamente l’immagine di per se già aggressiva della “piccola” dello Scorpione, e – in proporzione – ne fra una “baby-supercar” che strizza l’occhio alle più sofisticate supercoupé di fabbricazione italiana.

È Ares 500, versione ipervitaminizzata, super – elaborata, ultra – riveduta (insomma: tutti i superlativi che possono venire in mente) di Abarth 595, sottoposta a un processo di totale ricostruzione all’insegna della massima potenza ottenibile, da parte del tuner tedesco Pogea Racing.

La factory di Friedrichshafen ha scelto Abarth 595 (recentemente nominata migliore modello nel segmento mini – car di importazione nel concorso internazionale “Best Cars 2017” organizzato dalla rivista Auto Motor und Sport, e presentata al Salone di Ginevra nella inedita versione 595 Pista)  per celebrare i propri vent’anni di presenza nel competitivo settore dei tuner tedeschi (la Germania può essere considerata “patria europea” delle elaborazioni).

Tuttavia non si tratta di uno dei “soliti” esempi di preparazione tutti Spoiler – alettoni – Minigonne – chip centralina. Nel caso di Ares 500, il termine “capolavoro” può essere utilizzato senza timore di impiegare con eccessiva leggerezza un termine talvolta abusato. Autentica “mini – supercar”, la Abarth 500 riveduta e corretta da Pogea Racing è in possesso degli atout che entusiasmano i più sacerdotali appassionati di modelli ad alte prestazioni: un ampio ricorso alla fibra di Carbonio per la carrozzeria, gli interni e alcune componenti motore, l’assetto totalmente modificato e una radicale trasformazione motoristica.

Il risultato (frutto, indicano i tecnici Pogea Racing, di ben quattro anni di sviluppo) parla chiaro: 405 CV e quasi 290 km/h di velocità massima; scatto da 0 a 100 km/h in 4″7. Valori da urlo, che vengono replicati in piccolissima serie: la Abarth 595 Pogea Racing Ares 500 sarà “tirata” in cinque esemplari, ciascuno dei quali in vendita – vettura completa – a 58.950 euro (esiste, tuttavia, la possibilità di affidarsi solamente all’elaborazione del motore: in questo caso, l’importo richiesto dalla factory di Friedrichshafen è 21.000 euro). Un prezzo… da gioielleria per una mini – bomba che non sfigurerebbe affatto, in un ipotetico garage high performance, accanto a Ferrari e Lamborghini.

Nel dettaglio, il corpo vettura della Ares 500 by Pogea Racing (appositamente verniciato in “grigio Reventon”) ha ricevuto un kit, in carbonio, pressoché totale: cofano motore con feritoie supplementari, scudo – paraurti con nuovo Spoiler integrato e nuove prese d’aria, codolini passaruota maggiorati (ben 48 mm in più la larghezza del corpo vettura), gusci degli specchi retrovisori, “minigonne” sottoporta arricchite da prese d’aria con effetto deportante e feritoie verticali per il raffreddamento dei freni posteriori, nuovo diffusore: sono gli elementi che concorrono a formare la nuova identità estetico – Aerodinamica di Ares 500 by Pogea Racing. A ciò si aggiungono la fanaleria allo Xeno, gli indicatori di direzione laterali a Led e i cerchi Pogea Racing “XCut” da 8×18 (ET27), abbinati a distanziali da 20 mm anteriormente e 30 mm posteriormente, con pneumatici Michelin Pilot Sport da 235 – 35 R 18.

L’assetto si avvale di un set sospensioni KW Clubsport regolabili, e viene modificato su specifiche dichiaratamente mutuate dalla tecnologia racing: i silent block vengono sostituiti con uniball, l’avantreno dispone di puntoni supplementari, al retrotreno vengono installati i regolatori di camber, e sia anteriormente che posteriormente vengono adottate le barre duomi. L’impianto frenante dispone di dischi da 322 mm con pinze a sei pistoncini e pastiglie racing.

All’interno, rivestito con i pellami della produzione Audi, Porsche e Lamborghini, la vettura mette in evidenza sedili anatomici riscaldabili, la nuova strumentazione con schermo TFT specifica della nuova edizione Model Year 2017, nonché il rivestimento in pelle e Alcantara di tutte le parti che di serie sono in resina plastica.

È tuttavia sotto il cofano che la Abarth 595 “riveduta e corretta” da Pogea Racing sprigiona tutto il proprio carattere. L’unità di partenza 1.4 T-Jet è stata totalmente elaborata, in virtù dell’adozione di nuovi pistoni forgiati, albero motore nitrurato, valvole di scarico maggiorate e molle valvole rinforzate, blocco motore rinforzato, testata CNC con nuovi diagrammi di flusso, canalizzazioni di lubrificazione e raffreddamento maggiorate e guarnizione rinforzata, Albero a camme più profilato, iniettori più grandi (in grado di sopportare fino a 500 CV), coppa dell’olio modificata, regolatore di pressione benzina regolabile, pompa del carburante supplementare collocata all’esterno del serbatoio, impianto di scarico sportivo con Catalizzatore 200 celle e terminali da 70 mm con elettrovalvola per il controllo del flusso dei gas di scarico e del “sound” sprigionato dal “nuovo” 1.4 T-Jet. Il cambio manuale è stato rinforzato, allo stesso modo della frizione (per sopportare l’enorme aumento di potenza e forza motrice).

Così allestita (e in virtù di un peso a secco di 970 kg), la Ares 500 by Pogea Racing dispone di una potenza di 405 CV a 6.400 giri/min e 445 Nm di coppia massima a 3.350 giri/min, per una velocità massima di 288 km/h e lo scatto da 0 a 100 km/h in 4″7.

Pogea Racing precisa che l’intera elaborazione (corpo vettura e powertrain) è omologata TÜV (il motore fino a 335 CV); lo stesso bodykit è disponibile anche in resina plastica PEC, ed esistono programmi di preparazione su diversi livelli di potenza: da 160 a 400 CV.

 

Abarth 500 Pogea Racing Ares 500 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Abarth 595 Scorpioneoro

Altri contenuti