24h Le Mans, il BOP rallenta Ford e Ferrari

L’ACO ha deciso di modificare, creando non poche polemiche, il Balance of Performance delle vetture GT per fermare lo strapotere di Ferrari e Ford.

L’ACO ha deciso di modificare, creando non poche polemiche, il Balance of Performance delle vetture GT per fermare lo strapotere di Ferrari e Ford.

A poche ore dalla partenza dell’84° edizione della 24 Ore di Le Mans, l’Automobile Club del’Ouest è nuovamente intervenuto sul Balance of Performance. La decisione è stata presa dopo la chiusura delle qualifiche, dove le Ford GT e le Ferrari 458 hanno mostrato una netta superiorità tra le vetture GT.

Nello specifico alle Ford è stato innalzato di 10 chilogrammi il peso minimo ed è stata ridotta la pressione del turbo. Le vetture di Maranello invece sono state appesantite con una zavorra di 15 chilogrammi e gli è stato concesso di aumentare la capienza del serbatoio di due litri. Modifiche concesse anche alle Corvette, con l’aumento di due litri del serbatoio e la possibilità di montare restrittori più larghi di 0.2 mm, quest’ultima modifica concessa anche alle Aston Martin.

Dopo le modifiche al Balance of Performance, la speranza dell’Automobile Club del’Ouest e di tutti gli spettatori è di avere un maggior numero di vetture competitive in gara, a tutto vantaggio dello spettacolo. Per scoprirlo non resta che aspettare le 15.00 di oggi pomeriggio, quando prenderà il via l’edizione 2016 della 24 Ore di Le Mans.

 

I Video di Motori.it

MIMO 2021: intervista a Andrea Levy

Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.