24 ore di Le Mans 2016

Il Circuit di Le Sarthe è pronto ad ospitare l’edizione 2016 della gara di durata Endurance più importante al mondo.

Il Circuit di Le Sarthe è pronto ad ospitare l’edizione 2016 della gara di durata Endurance più importante al mondo.

Il semaforo verde della 24 Ore di Le Mans si avvicina. Sabato 18 giugno partirà la gara di durata più famosa al mondo. Come tradizione il palcoscenico della competizione sarà il leggendario circuito francese De la Sarthe. Lungo 13.629 metri, il tracciato transalpino è tra i più lunghi del mondo e ad ogni edizione regala grandi emozione grazie alla conformazione che abbina impegnativi tratti guidati a lunghi rettilinei. La partenza, programmata alle ore 15.00, vedrà la presenza di quattro classi di vetture, ovvero LM P1, LM P2, LM GTE Pro, LM GTE Am, per un totale di 60 mezzi presenti in gara. Sul fronte della categoria LM P1, ovvero quella dei prototipi premier, salvo eventuali colpi di scena il gradino più alto del podio sarà conteso dalle vettture realizzate da Porsche, Audi e Toyota, con le tedesche in vantaggio secondo le prime indiscrezioni. Dopo la vittoria dello scorso anno delle Porsche 919 Hybrid guidata dall’equipaggio Nico Hulkenberg, Earl Bamber e Nick Tandy, il marchio di Ingolstad ha lavorato per rendere le due Audi ibride ancora più veloci e bissare la vittoria ottenuta nel 2014 con l’18 e-tron quattro condotta da Marcel Fassler, Benoit Treluyer e Andre Lotterer. Oltre alle prestazioni espresse su pista, fondamentale per vincere sarà la strategia scelta ma soprattutto evitare di rimanere coinvolti nei tanti contatti che avvengono durante le 24 ore dell’appuntamento più importante del Campionato del Mondo Endurance FIA.

I Video di Motori.it

MIMO 2021: intervista a Andrea Levy

Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.