Carburanti: in Italia risparmiati 2,4 miliardi di euro

Il risultato è stato ottenuto tra gennaio ed aprile 2016.

Il risultato è stato ottenuto tra gennaio ed aprile 2016.

Il costo del carburante è sempre caro in Italia, dove sono sempre di più gli automobilisti che si rivolgono all’alimentazione ibrida e quelli che convertono la loro auto a benzina alla doppia alimentazione benzina/Gpl. Ma nel primo quadrimestre del 2016 c’è stato un risparmio dovuto proprio alla spesa per i carburanti da parte degli italiani.

A spiegarlo è il Centro Studi Promotor, che afferma, in base alle proprie elaborazioni, un risparmio nel nostro Paese di ben 2,4 miliardi di euro tra gennaio e aprile 2016. Si tratta di un dato da leggere con la dovuta attenzione, visto che deriva non solo dal calo dei costi di benzina e gasolio, scesi dell’8,6% e del 14,6%, ma anche da una diminuzione dei consumi, più bassi dello 0,6%. Nel solo mese di aprile il calo dei consumi si è attestato al 3,6%.

Comunque, parlando di prezzi, in base a quanto è stato indicato dall’Osservatorio prezzi e tariffe del Ministero dello Sviluppo economico, si scopre che, sulla benzina, le imposte gravano per 0,992 euro a litro, mentre, nel caso del gasolio, per 0,849 euro a litro.

 

Altri contenuti