Premio Auto Europa 2022: sono state comunicate le sette finaliste

Ecco i sette modelli finalisti del prestigioso premio assegnato dall’UIGA.

In un periodo difficile, in cui anche il mondo dell’auto ha dovuto rimboccarsi le maniche per superare le incertezze di una pandemia globale, si torna votare per il Premio Auto Europa 2022. La vincitrice, che sarà eletta anche attraverso le votazioni al sito www.premioautoeuropa.it , verrà decretata a Torino, dal 19 al 20 ottobre.

Sette le finaliste uscite dai 30 modelli iniziali

Inizialmente erano 30 i modelli in lizza per questo premio di grande prestigio, ma in seguito ad una prima selezione, saranno solamente 7 quelli che potranno sfidarsi per l’ambito riconoscimento. I giornalisti della UIGA (Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive), degli Opinion Leader, ed una Giuria Popolare, saranno chiamati ad esprimere la propria preferenza tra 7 vetture giunte sul mercato tra il 1 settembre 2020 ed il 31 agosto 2021.

Le auto in sfida rappresentano categorie differenti ed hanno alimentazioni diverse

Eccole quindi le magnifiche 7 giunte alla fase finale del Premio Auto Europa 2022: Audi Q4 e-tron, l’elettrica dei Quattro Anelli pensata per il segmento dei C-SUV premium, con potenze comprese tra 170 e 300 CV, trazione posteriore o integrale, ed un’autonomia capace di superare i 500 km; la BMW Serie 4, contraddistinta dalla particolare calandra, e in vendita anche con motorizzazioni mild-hybrid oltre che in variante cabriolet con capote in tessuto; la Cupra Formentor, SUV caliente del Brand sportivo spagnolo in vendita con motorizzazioni benzina, diesel, e plug-in hybrid; la Dacia Sandero, la rinnovata proposta del Marchio rumeno per il segmento B che, oltre ad un rapporto prezzo/contenuti vantaggioso, vanta la motorizzazione 1.0 TCe GPL per un’autonomia complessiva di 1.300 km; la nuova Fiat 500, “stilosa” ed ecologica, con le sue motorizzazioni elettriche capaci di garantire fino a 320 km di autonomia; la Hyundai Tucson, il SUV della Casa coreana che ha stupito tutti per il suo design ed offre ogni tipologia di ibrido, dal mild fino al plug-in, passando per il full hybrid; e, infine, il riferimento per tutti i SUV compatti, la Nissan Qashqai, adesso totalmente rinnovata mediante motorizzazioni benzina mild hybrid, un telaio di nuova generazione, ed un’estetica completamente rivista.

Auto Europa 2022: le sette finaliste Vedi tutte le immagini
Altri contenuti