Milano Monza Motor Show: programma e novità

Le principali novità, le Case costruttrici presenti, le iniziative in programma nell’edizione 2021 del MIMO che resterà in cartellone fino a domenica 13 giugno.

La “quattro giorni” dedicata ai motori, alla nuova mobilità ed alle tecnologie di alimentazione per gli anni a venire ha ufficialmente preso il via, e si incentra su Milano – anzi, le aree centrali della metropoli lombarda – e l’Autodromo di Monza, in una concreta liaison fra l’immagine costantemente proiettata al futuro che da sempre contraddistingue l’ambiente del capoluogo e la grandissima tradizione corsaiola portata in dote dal circuito brianzolo, che nel 2022 celebrerà i cento anni dalla sua fondazione e dalla disputa del primo GP d’Italia. Ecco, in estrema sintesi, la “carta d’identità” di MIMO-Milano Monza Motor Show 2021, prima grande rassegna europea dell’auto e della moto targata 2021, che ha aperto al pubblico nella mattinata di giovedì 10 giugno e si concluderà domenica 13.

Nel “cuore” della metropoli

Il layout della manifestazione promuove la formula di “Salone diffuso” e all’aperto che in tempi recenti, inaugurata proprio in Italia, ha poi fatto scuola tanto da essere adottata da diverse delle principali rassegne dedicate al comparto automotive. Del resto, si tratta anche di una necessità imposta dall’attenzione alle misure di autoprotezione che conseguono all’emergenza sanitaria. Nel dettaglio, Milano Monza Motor Show si svolge lungo un “corridoio” che da Piazza San Babila e attraverso Piazza Duomo, Piazza della Scala e Via Mercanti accompagna i visitatori fino alla cornice del Castello Sforzesco in una passeggiata all’aperto animata dagli spazi espositivi di 63 Case costruttrici, in un “dialogo” con il pubblico visivo e virtuale (ogni modello in esposizione viene corredato da un QR Code che racconta “tutto” del veicolo: pagina Web dedicata, schede tecniche, foto e video gallery, link al configuratore).

I marchi presenti

Di seguito l’elenco dei Costruttori che hanno ufficializzato la propria partecipazione a MIMO 2021.

  • Alfa Romeo;
  • Aprilia;
  • Aston Martin;
  • Audi;
  • Lamborghini;
  • Bentley;
  • Bmw;
  • BMW Motorrad;
  • Bugatti;
  • Cadillac;
  • Citroën;
  • Corvette;
  • Cupra;
  • Dallara;
  • DR;
  • DS;
  • Ducati;
  • Enel X;
  • EVO;
  • Ferrari;
  • Fiat;
  • Foglizzo;
  • Ford;
  • Garage Italia;
  • Harley Davidson;
  • Helbiz;
  • Hyundai;
  • Honda;
  • Jaguar;
  • Jeep;
  • Kawasaki;
  • Kia;
  • Lancia;
  • Land Rover;
  • LeasysGO!;
  • Lexus;
  • MAK Wheels;
  • Maserati;
  • Mazda;
  • McLaren;
  • MG;
  • Militem;
  • MINI;
  • Mitsubishi;
  • Mole Urbana;
  • Moto Guzzi;
  • MV Agusta;
  • Opel;
  • Pagani;
  • Pambuffetti;
  • Peugeot;
  • Pirelli;
  • Porsche;
  • Renault;
  • Seat;
  • Seat MÓ;
  • Skoda;
  • Suzuki;
  • Tazzari EV;
  • Toyota;
  • Volkswagen;
  • Zero Motorcycles.

Ecco cosa vedere

In esposizione a MIMO 2021 ci sono più di un centinaio di modelli, che rappresentano lo stato dell’arte della tecnologia automotive “new gen”, e rivolta a tutti i segmenti di mercato, dalle “compattissime” generaliste alle strabilianti hypercar. Di questi, una decina sono le novità assolute. Elencare tutte le presenze è compito non facile: si segnalano – l’elenco completo è consultabile in una sezione dedicata del portale Web del MIMOBugatti Bolide (un vero e proprio “vernissage” pubblico), che farà bella mostra di se in Piazza Duomo accanto a Chiron Pur Sport e Sport, Lamborghini Siàn, Lamborghini Urus, Huracàn EVO Spyder e Huracàn STO, Audi RS e-tron GT, Bentley Bentayga V8 First Edition e Continental GT V8 Mulliner, Porsche Taycan 4S Cross Turismo, McLaren Artura, Pambuffetti PJ-01, Alfa Romeo Giulia GTAm, Ferrari Portofino M, Pagani Imola, Pagani Roadster Bc, Pagani Zonda F e Pagani Huayra R, Karma GS-6, Cupra Born e Formentor e-Hybrid, Jeep Wrangler 4xe Plug-in, Maserati Levante Trofeo Fuoriserie e Maserati MC20, Fiat 500 3+1, Dallara Stradale e Dallara Stradale Club Italia, Ferrari Roma, Aston Martin DBX, Chevrolet Corvette C8 Stingray, Bmw iX, Bmw M2 CS, Bmw M3 Competition e Bmw M4 Competition, McLaren 720S, Militem Ferox Adventure, Suzuki Misano Concept, Morgan Plus 4, Nissan GT-R50 by Italdesign, Fiat Panda Integral-E “Pandina Jones” by Garage Italia Customs, Citroen Ami, per proseguire con DR 5.0, DR 6.0, Skoda Enyaq iV Sportline, Hyundai Ioniq 5 e Bayon, Land Rover Defender 90, Toyota Yaris Cross, Peugeot 308 Plug-in, Opel Mokka-e, Citroen ë-C4, DS9 E-Tense, Bmw iX, Fod Mustang Mach-e, Mazda MX-30, Mini Cooper SE, MG EHS, Audi Q4 e-tron, Mitsubishi Eclipse Cross Plug-in, Volkswagen ID.3, ID.4 e ID.4 GTX, Hyundai Nexo, MG ZS EV, Honda e, Honda Jazz e Honda Jazz Crosstar Hybrid, Honda CR-V Hybrid, Citroen C5 Aircross, DS 3 Crossback, Fiat Nuova 500, Lancia Ypsilon, Peugeot e-2008.

I test drive

In Piazza Castello, prospicente il Castello Sforzesco, a disposizione dei visitatori – previa registrazione attraverso il portale Web del MIMO – viene allestito lo spazio “Focus Auto Elettriche e Ibride” che gli organizzatori di Milano Monza Motor Show hanno ideato insieme ad Enel X. Tutti i giorni, dalle 9 alle 19, il pubblico ha la possibilità di guidare un modello a zero (o del tutto assenti) emissioni di CO2 allo scarico.

Ecco una carrellata dei modelli disponibili ai test drive.

  • Kia Sorento Plug-In Hybrid;
  • Kia Niro;
  • Zero Motorcycles SR/SeFX;
  • Mazda MX-30;
  • Mazda CX-30;
  • Mazda 3;
  • Mazda 2;
  • Tazzari Zero City;
  • Tazzari Zero 4 Opensky;
  • Mitsubishi Eclipse Cross PHEV;
  • Aiways U5, Seres 3;
  • EVO3 Electric;
  • MG EHS Plug-In Hybrid;
  • Volkswagen ID.3;
  • Volkswagen ID.4;
  • Hyundai Kona Electric;
  • Hyundai Tucson Plug-In Hybrid;
  • Hyundai Santa Fe Plug-In Hybrid;
  • Hyundai Tucson Hybrid;
  • due modelli BMW iX3;
  • MINI Full Electric;
  • MINI Countryman Plug-In Hybrid;
  • Jaguar F-Pace PHEV;
  • Land Rover Range Rover Evoque PHEV;
  • Suzuki Ignis Hybrid;
  • Suzuki Swace Hybrid;
  • Suzuki Vitara Hybrid;
  • Suzuki Across Plug-in;
  • Honda e;
  • Honda Jazz Crosstar Full Hybrid;
  • Honda Jazz Full Hybrid;
  • Honda CR-V Full Hybrid;
  • Renault Captur e-Tech Plug-In Hybrid;
  • Renault Clio e-Tech Hybrid;
  • Renault Zoe E-Tech electric;
  • Renault Twingo E-Tech Electric;
  • Citroën AMI;
  • Citroën C5 Aircross;
  • DS3 Crossback;
  • Fiat 500e;
  • Jeep Wrangler 4xe;
  • Lancia Ypsilon;
  • Opel Mokka-e;
  • Peugeot e 2008.

Per effettuare uno dei test drive in ambito urbano disponibili, il visitatore deve registrarsi nel portale online di Milano Monza Motor Show, indicare la marca ed il modello del veicolo che intende provare, recarsi presso lo stand del marchio desiderato e, lì, formalizzare la registrazione per poi iniziare la guida. Gli appassionati di “due ruote” che intendano mettere alla prova le più recenti proposte del mercato moto, invece, devono accedere all’area situata in Foro Bonaparte dove sono presenti: Honda Africa Twin Adventure Sports DCT, SH125i, CB500X, CB650R, FORZA750, CB500F, FORZA350, CB1000R Black Edition, Vision 110, SH350i, X-ADV. Harley-Davidson attende il pubblico anche in Piazza XXIV Maggio, con l’esposizione e la possibilità di provare la nuova lineup 2021, che comprende Pan America 1250, l’elettrica Live Wire e la gamma Softail e Touring.

Nel “Tempio della Velocità”

Per tutte le attività e prove dinamiche inerenti al Milano Monza Motor Show, viene messo a disposizione degli appassionati lo storico complesso dell’Autodromo, che venerdì 11 giugno punterà i riflettori su una “misteriosa” anteprima: una “Supercar per l’utilizzo in pista con accelerazione laterale superiore a 2,7G ed oltre 1.100 kg di downforce – indica una nota ufficiale -, provvista di tecnologie di altissimo livello e soluzioni derivate dalla Formula 1”. Nella stessa mattinata di venerdì, con ritrovo alle 9,30 in Largo Ascari (zona sud di Milano), una carovana di 70 professionisti dell’informazione animerà la “Journalist Parade”: vetture che appartengono a tutte le fasce di mercato (supercar comprese, dunque) sfileranno dal centro del capoluogo alla volta dell’Autodromo di Monza, dove nel pomeriggio si svolgerà una presentazione dinamica di nuovi modelli. Per restare a Monza, infine, si segnala l’evento ACI Storico Festival: una rassegna, in programma domenica 13 giugno, con giri in pista di auto storiche, meeting, esposizioni ed uno spazio-mercato riservato ad auto d’epoca e Youngtimer. Nell’ambito della manifestazione parteciperà anche la Fondazione Gino Macaluso, con un’antologia di modelli Lancia da competizione.

UIGA: alla scoperta del “Motore del Futuro”

Per aumentare la sensibilità degli automobilisti nei confronti delle nuove offerte di mobilità sostenibile, UIGA-Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive ha predisposto un sondaggio elettronico – accessibile mediante il QR Code presente su ciascuna delle auto in esposizione, nonché attraverso il collegamento Web dedicato www.uiga.it/vota-il-motore-del-futuro.html – che si basa su sei modelli in rassegna, a rappresentare i sistemi di motorizzazione 100% elettrica, ibrida, a metano e ad idrogeno per le principali fasce di mercato:

  • Fiat Nuova 500;
  • Mole Valentino;
  • Renault Captur E-Tech Plug-in Hybrid;
  • Land Rover Defender 90 MHEV;
  • Audi A3 Sportback 30 g-tron;
  • Hyundai Nexo.
MIMO 2021: la cerimonia di apertura Vedi tutte le immagini
Altri contenuti