L’Italia valuta lo stop alle vendite di auto diesel e benzina dal 2035?

Una risoluzione approvata alla Camera impegna il Governo a valutare lo stop della vendita dal 2035 delle auto con emissioni di CO2 superiori ai 50 g/km.

L’Italia potrebbe aggiungersi ai Paesi europei – come Francia e Regno Unito – che hanno programmato lo stop delle vendite di auto benzina e diesel nell’arco dei prossimi due decenni. La Camera dei Deputati ha infatti approvato una risoluzione a prima firma di Giuseppe Chiazzese (M5S) che impegna il Governo a valutare la possibilità di stoppare dal 2035 la commercializzazione di nuove auto alimentate a benzina o diesel o comunque di tutti i veicoli con emissioni di CO2 superiori ai 50 g/km. Se la proposta dovesse diventare legge, lo stop riguarderebbe anche le auto ibride.

Un divieto per spingere l’economia

Tra le motivazioni che si nascondono dietro la proposta spicca quella secondo cui la mobilità 100% elettrica potrebbe regalare la spinta economica necessaria a risollevare il Paese dalla crisi innescata dalla Pandemia globale da Coronavirus.

Continua la crescita delle auto elettrificate

Anche se ad oggi appare molto difficile che si possa rispettare un termine così relativamente vicino, e anche vero che le previsioni sulla diffusione delle auto elettriche in Italia risultano molto ottimistiche e incoraggianti: si calcola infatti che entro il 2030 circoleranno ben 4 milioni di veicoli 100% elettrici o ibridi plug-in.

Molti ostacoli da superare

Tra i tanti ostacoli che questa proposta dovrà superare, spicca senza ombra di dubbio l’insufficienza della rete di ricarica elettrica dislocata sul territorio italiano. La presenza delle colonnine pubbliche nel nostro Paese, oltre ad essere ancora decisamente insufficiente, risulta anche poco omogenea e concentrata principalmente nelle grandi città e nelle regioni del nord Italia. Risulta inoltre necessario creare una rete di ricarica veloce sulle principali arterie autostradali per consentire lunghi spostamenti con le auto a zero emissioni.

I Video di Motori.it

“L’Ordinario diventa Straordinario” ad Auto e Moto d’Epoca

Altri contenuti